EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO 3 giochi ps4 in ottimo st...
    • VARIE cerco sedia per ufficio p...
    • VENDO vendo fotocamera reflex n...
    • IMMOBILIARE cerco posto auto/garage/t...
    • VENDO chitarra non da bambini.....
    • VENDO vendo n.6 bicchieri birra...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Cibo naturale, integrazione, socialità e tutela del territorio: l'Orto Collettivo è tutto questo. In progetto anche a Levante

    Si può diventarne coltivatori e avere così una quota del raccolto, oppure fare un abbonamento di 50Euro mens...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualita, diritto, ecologia, edizione cartacea

    di Giansandro Rosasco | 04 Marzo 2014 | in categoria/e attualita diritto ecologia edizione cartacea

    Acqua pubblica: 120 giorni per capire se il vostro Sindaco intende assumersi le proprie responsabilità

    Acqua pubblica: 120 giorni per capire se il vostro Sindaco intende assumersi le proprie responsabilità

    I Comuni sotto i tremila abitanti potranno ritornare a gestire il servizio idrico

    SE L’ACQUA DEL RUBINETTO E’... MARRONE
    In molti Comuni, specie dell’entroterra, le società private hanno miseramente fallito lasciando alla popolazione solo disservizi e bollette salate. Qui un’immagine a confronto di acqua raccolta in diversi giorni da un abitante della Val Fontanabuona messa a confronto con l’acqua comprata (bottiglia a destra). Inutili le proteste che vengono rimbalzate tra amministrazione e società private: fino a quando la popolazione sopporterà tutto questo? E’ giunto il momento che i cittadini si facciano sentire altrimenti tutto rimarrà come prima.
    Hai avuto disservizi con l’acqua? Segnalaceli a redazione@corfole.com

    Mentre il referendum sull’acqua viene calpestato quotidianamente e le associazioni a favore della pubblicizzazione minacciano una class action, arriva una buona notizia: a livello locale si potrà tornare a gestire l’acqua in proprio come si è sempre fatto in passato, curando prontamente i disservizi ed evitando le bollette stratosferiche grazie all’approvazione, a larga maggioranza in Consiglio Regionale, della nuova Legge sulla gestione dei servizi di Acqua e Rifiuti.

    SULL’ACQUA NON SI DEVE LUCRARE
    A questo proposito interviene il Consigliere Regionale Marco Limoncini che ha condiviso il disegno di Legge presentato da Ezio Chiesa tramutatosi poi in emendamento alla Legge presentata dalla Giunta Regionale: “Soprattutto per quanto riguarda la gestione del servizio idrico abbiamo ottenuto un grande risultato, votato a larga maggioranza: infatti con la nuova legge si prevede la possibilità per i Comuni sotto i tremila abitanti di ritornare a gestire direttamente l’intero servizio idrico, acqua e fognatura. Molti dei nostri Comuni, quando gestivano direttamente il servizio, riuscivano a fare le manutenzioni giornaliere e attuare anche gli investimenti necessari riguardo il potenziamento di reti e manutenzioni importanti, e questo con tariffe fortemente inferiori rispetto alle attuali. Pertanto crediamo che per le nostre comunità locali possa essere una nuova opportunità quella di riportare ad una gestione pubblica un servizio così importante per i nostri cittadini”.

    UN INCONTRO TRA COMUNI PER VALUTARE PRO E CONTRO
    Più cauto il parere del Sindaco di Cicagna, Roberto Bacigalupo: “credo che la Legge approvata sia nei contenuti condivisibile e soprattutto consente di rafforzare il ruolo pubblico nel governo dei servizi, nel rispetto delle autonomie locali. E’ evidente che un passaggio del genere deve essere valutato attentamente anche se credo che il termine di 4 mesi sia risicato. Questa alternativa deve essere considerata una opportunità per i Comuni, ma resto dell’idea che dobbiamo sempre e comunque valutare attentamente quali sono vantaggi e svantaggi, sempre nell’interesse dei cittadini. Auspico che a breve si riesca ad organizzare una riunione con tutti i Comuni interessati, al fine di capire le opportunità e quali prospettive possono configurarsi per il futuro dei nostri comprensori”.

    120 giorni per decidere
    Borzonasca, Mezzanego e S. Stefano d’Aveto sembrano i più propensi. Gli altri Comuni avranno tempo fino a metà giugno per fare o meno la scelta di ritornare a gestire direttamente il servizio, alla condizione che sia garantita le gestione complessiva del ciclo integrato, acqua e depurazione. “Sull’acqua non è giusto creare profitto - conclude Limoncini -. Se le nostre comunità avranno il coraggio e la forza di riprendersi la gestione potrà essere un buon banco di prova per dimostrare quanto sia importante ritornare ad una gestione pubblica di un servizio così importante”. Insomma le carte ora ci sono tutte e sta alle amministrazioni locali decidere entro e non oltre metà giugno come giocarle: se a favore della cittadinanza oppure scaricarsi la coscienza lasciando tutto com’è oggi in mano alle società private che hanno il solo fine di fare utili e creare profitto senza in cambio fornire servizi adeguati rispetto ad una tariffa negli ultimi anni più che quadruplicata.

     

    Tratto da CORFOLE! del 3/2014, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - LA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA - parte 2

      A cura dell’avv. Gabriele Trossarello Contatti: Tel 0185.938009 redazione@corfole.com Con l’entrata in vigore del D.L. 23 maggio 2008 è stata reintrodotta la fattispecie di reato  prevista per coloro che rifiutano di sottoporsi agli accertamenti tesi a verificare un’eventuale alterazione psicofisica del guidatore dovuta all&rs...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...