EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO lampadario x soggiorno pr...
    • VENDO cassetta / valigetta in m...
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...
    • VARIE cerco tecnico per riparaz...
    • VENDO macchina per maglieria se...
    • VENDO vendo coppia pneumatici m...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    CUCINO PER VOI: Raffaela ci insegna come fare le cupcakes: l'ultima mania in fatto di dolci che arriva dagli usa

    Natale è alle porte e con esso anche la voglia di dolci, meglio se a tema. Questa volta non parliamo di uno tradizionale, ma espatriamo in America, con una dolce-mania che sta spopolando anche ...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    edizione cartacea, lettere

    09 Dicembre 2013 | in categoria/e edizione cartacea lettere

    LA PAROLA AI LETTORI: le assurdità del ponte di Carasco, sfuriata sulla COOP, l'insostenibile pesantezza dell'attesa (del tunnel) e qualcuno che non le manda a dire

    LA PAROLA AI LETTORI: le assurdità del ponte di Carasco, sfuriata sulla COOP, l'insostenibile pesantezza dell'attesa (del tunnel) e qualcuno che non le manda a dire

    ATP: portino risposte invece che scioperare
    Miracolo! Niente sciopero selvaggio nei trasporti pubblici del Tigullio. Ma secondo i lavoratori di questa Azienda il progetto di privatizzare, cedendo ad un soggetto esterno la maggioranza delle quote,  deve scomparire. Se così non sarà  lo scenario che si è presentato a Genova, con i bus Amt bloccati per giorni e la città paralizzata, sì riproporrà proprio nel Tigullio. Raddrizzino loro, i lavoratori sia i genovesi che quelli del Levante, se ne sono capaci, i conti delle aziende e tutti ne saranno ultrafelici. Sperando che non si arrivi al culmine della ridicolaggine come, in altro contesto, è avvenuto all’istituto Fortunio Liceti a Rapallo, ove un bel lunedì mattina gli studenti si sono svegliati alla solita ora per andare a scuola e, sorpresa!, hanno trovato le porte sbarrate. Senza avviso alcuno…perché sei bidelli hanno fatto sciopero. Evidentemente i professori e neppure la Signora Preside posseggono le chiavi per aprirle, quelle porte. Oppure quei giovani ospiti chiusi fuori sporcano troppo i cessi e in assenza dei bidelli, chi li pulisce?  
    Luigi Fassone,Camogli

    LA COOP SEI TU... ma forse non mi vedrai piu’
    Buonasera, scrivo perchè sono indignata di un fatto che mi è accaduto all’Ipercoop di Carasco. Una promozione di un volantino uscito a ottobre (valido dal 14 al 27 ottobre) pubblicizzava in prima pagina uno sconto di 10€ ogni 50€ di spesa, così vista la mia magra pensione mi sono affrettata a spendere ben 100€ per ottenere 20€ di sconto. Scopro però con mio grande rammarico che per riuscire a ricevere quello sconto dovevo fare la spesa nelle due settimane successive (il tempo è davvero troppo poco, considerate che avevo già speso 100€ qualche giorno prima) e beffa delle beffe per un importo di almeno 200€. Complimenti, un “piano” ben camuffato nei confronti delle persone in buona fede, dei pensionati e di chi stenta ad arrivare a fine mese come me. Per favore pubblicate la mia lettera per far sapere a tutti cosa mi è capitato (...). Colgo l’occasione per ringraziare tutta la redazione per il bel giornale che ci regalate ogni mese.
    Ottonello Marisa, Lavagna

    Risponde la redazione
    Abbiamo visto il volantino e in effetti le modalità hanno tratto in inganno pure qualcuno di noi (che non è pensionato bensì giovane). Girando il foglio e leggendo anche le righe piccole si nota però il messaggio integrale, che è formalmente ineccepibile. Formalmente appunto. Che dire? Il consiglio è di leggere sempre attentamente tutto e non farsi emozionare dai volantini che promettono chissà quali offerte. Un secondo consiglio, provi a (ri)scoprire i piccoli negozi, quelli sotto casa che magari non inondano continuamente di volantini ammiccanti: scoprirà che non sempre sono più cari, come potremmo pensare. E visto che le piace Corfole, consideri che la maggior parte delle attività che si pubblicizzano tramite il nostro giornale sono proprio le piccole attività commerciali e artigianali per lo più formate da famiglie, vera linfa vitale dell’Italia intera.

    Cari politici, ve le canto per le.. .rime
    Non son Fontana-Buona, io son Fontana Brava, son valle dell’ardesia, che polvere malvagia, son tanti i cavator a non aver vecchiaia. Qui han saccheggiato Sindaci cialtroni, poi sparsi per Provincia e Regioni. La bella valle volea lo sbocco al mare, non per le chiappe al sol ma per non annegare. Il fontanin tiene memoria buona e il chiavarin sfruttò sta valle buona. Senza corriere, su strada lavagnina, promettono il trafor e non pagan la benzina (...). Se senti un grugnir nel bosco accanto non è cinghial ma il fungaiol Burlando. “Governator, il tunnel hai promesso”? Sto digerendo i funghi a funghetto per il tunnel vi consiglio di parlare alla prossima tornata elettorale. Si è spenta, dopo averla saccheggiata, or giace questa splendida vallata. Si fan discorsi e nuovo “Comitato”: geometri, maestrine, ingegneri e avvocati con pance grosse e pieni di parlato, han fatto la figura del cioccolato. Or dite all’uomo di paese, siam senza soldi per le grandi imprese. Dicea uno spot:”la Coop sei tu”. da quando è nata lei io ve lo giuro, tutta la valle ha le pezze al ***o. Perchè il politicante ha taciuto? Scende la sera la festa è terminata, che ne sarà della nostra bella vallata? (..) Se ho offeso qualche testa coronata mi scuso ma è satira dovuta a chi ha preso in giro la vallata: non lo ha fatto per i fontanini ma lo ha fatto e lo fa per i quattrini.
    Lettera firmata

    Ponte di carasco: un’assurdita’ dietro l’altra
    Buongiorno, in relazione al senso unico alternato in via Gazzo a causa del crollo del ponte di San Pietro vorrei far rilevare: mancanza totale di illuminazione lungo via Gazzo, occorre installare una rete di illuminazione provvisoria finchè si vuole, ma sufficiente a garantire un minimo di sicurezza in più nelle ore serali e notturne; sistemazione fondo stradale nei punti più dissestati, con buche e cordoli in rilievo, pericolose per le auto e soprattutto per i motociclisti; gli autobus transitanti sul ponte azzurro fanno scendere i passeggeri prima del ponte per poi farli risalire al di là del ponte, per diminuire il peso transitante sul ponte. Peccato che poi, come ho potuto constatare personalmente, mentre i passeggeri transitano a piedi sul ponte, l’autobus riparte per attendere i passeggeri dall’altra parte, col risultato che sul ponte sono contemporaneamente presenti autobus e passeggeri; alla faccia della sicurezza! Ho fatto presente la cosa ad un autista, mi ha detto che così si risparmia tempo!
    Cordiali saluti, Ing. Giovanni Arado

    Firme e solidarieta’ anche da Rapallo  e non solo
    Egregio sig. Direttore, leggo sul numero 150 - novembre 2013, a pag. 4, riguardo LA RACCOLTA FIRME del Comitato Salviamo la Fontanabuona, dove si parla anche di tunnel; ho letto tutti i punti di detta raccolta però non ho visto un punto su Rapallo, suggerirei di  aprire un punto raccolta firme anche qui, saranno forse poche, però con l’aiuto di facebook ed altri strumenti, chissà potrebbero diventare tante. Così si sensibilizzano anche gli abitanti di Rapallo; magari da ripetere a Santa, Zoagli, Chiavari, Lavagna, Sestri; scusate se scrivo cose che voi avrete già programmato.
    Cordiali saluti, Pietro Olmo, Rapallo
    P.S. ho letto l’articolo in prima pagina di Giansandro Rosasco: mi è piaciuto moltissimo, anche se io mi trovo più nelle condizioni del suo genitore, che le sue nei confronti dei nipoti.

    Risponde l’editore, Giansandro Rosasco
    Gentile Sig. Olmo innazitutto va precisato che il Comitato Pro Tunnel Fontanabuona Rapallo di cui sono il portavoce è altra cosa rispetto il “Comitato salviamo la Fontanabuona”, nato dopo il crolo del ponte e che ha nel suo dna, con nostra gioia, anche questo punto. Detto questo, le firme per il tunnel sono state raccolte dal 2008 in tutto il comprensorio, Rapallo compresa; abbiamo fatto scendere in strada oltre mille persone, messo in mutande 12 Sindaci, ci siamo incatenati alla villa di Berlusconi e altri eventi mediatici e di piazza raccogliendo quasi 15.000 firme in pochi mesi e non ne servono altre. Dopo vari interventi che non elenco per non occupare due pagine, siamo arrivati a un punto in cui il Comitato ha concesso ancora qualche settimana per avere risposte concrete, poi ci rifaremo sentire e le assicuro che visto anche l’avvicinarsi delle elezioni europee, regionali e forse anche politiche, non faremo sconti a nessuno. La ringrazio per l’apprezzamento dell’articolo, cerchiamo di fare del nostro meglio, continui a seguirci e per leggere l’”Aiuola inedita” prenoti in edicola il nuovo Corfolino: è un modo per sostenere il giornale affinchè rimanga sempre gratuito ;-).

    La Fontanabuona è stanca di aspettare
    Nonostante gli organi politici, dalla Regione all’ultimo consiglio comunale, sono molti i valligiani ancora scettici che si giunga alla costruzione del nuovo tunnel per raggiungere Rapallo (...). Alla metà del secolo scorso in Fontanabuona furono aperti diversi cantieri: si può dire che ogni comune faceva a gara a dotarsi di strade che in pochi anni prendevano un indirizzo grazie ad una serie di contributi statali. Da Ferrada di Moconesi al T3, un tunnel che da Ferriere di Lumarzo avrebbe, sulla carta, realizzato una unione sulla strada statale n. 45 con l’intento di arrivare al basso Piemonte; una agevole strada verso la zona della Scoglina per poi collegarsi con la valle dell’Aveto. (....). Dopo innumerevoli riunioni tra tecnici e amministratori ai primi di giugno è stata firmata l’intesa in Regione che impegna la Filse ad acquistare i circa trentamila metri quadri dove in pratica sorgerà il nuovo stabilimento della Lames nella località delle Quartaie di Cicagna. Un mese dopo, a luglio, viene firmato l’atto preliminare per la Regione Liguria, la Filse, la Provincia di Genova, il Comune di Cicagna e la Lames Società per Azioni. Speriamo che la Madonna ci faccia un miracolo.
    Eugenio Ghilarducci

    Nota di Redazione:
    ricordiamo di contenere i testi delle lettere altrimenti potranno essere tagliati a nostra discrezione per ovvi motivi di spazio.Si può chiedere la pubblicazione anonima ma occorre sempre indicare nome, cognome e telefono per le opportune verifiche.

    Tratto da CORFOLE! del 12/2013, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - AGENZIA DELLE ENTRATE: si può ancora trovare un accordo

      Come forse molti già sanno, la Corte Costituzionale ha recentemente stabilito che la mediazione nelle controversie in materia civile e commerciale (quelle che si discutono in Tribunale tanto per capirci) non sia più obbligatoria, ossia non ci si debba per forza rivolgere ad un mediatore prima di rivolgersi ad un giudice di un Tribunale. Parallelamente alla istituzione della mediazion...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...