EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • REGALO regolo 2 materassi singol...
    • IMMOBILIARE a monleone di cicagna, af...
    • VENDO vendo cancelletto di sicu...
    • VARIE cerco galline collo nudo,...
    • VARIE cerco piantine di lamponi...
    • VARIE cerco gabbia per conigli ...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    La gallina ripiena

    Gallina già pulita (con frattaglie) di circa 1,2 kg, prezzemolo tritato, aglio 1 spicchio, verza 6 foglie, salvia 3 foglie, pancetta distesa a fette 80g, parmigiano grattugiato 80g, pangrattato...

    Sapevi che... si dice “Piantare in Nasso”?

    ...e deriva da una mitologica tragedia d'amore (sigh!) Eh s&igrav...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    edizione cartacea

    11 Giugno 2024 | in categoria/e edizione cartacea

    A Rapallo torna il Sextival: 22 e 23 giugno incontri senza tabù per una maggiore consapevolezza

    A Rapallo torna il Sextival: 22 e 23 giugno incontri senza tabù per una maggiore consapevolezza

    Non se ne parla a scuola né a casa e se ne parla troppo e male sul web: così i giovani hanno chiesto che se ne parlasse per bene

    - di Michela De Rosa

    Li accusiamo di essere troppo esposti sul web ma nessuno gli vuole spiegare qualcosa, li accusiamo di non partecipare alla vita pubblica ma nessuno ascolta le loro richieste, li accusiamo di essere troppo liberi e disorientati, ma nessuno si prende la briga di prenderli per mano. Sono i ragazzi di oggi, quelli che eravamo noi non molti anni fa. E se nel ‘68 si mobilitavano per la libertà sessuale e la parità, oggi c’è più consapevolezza e la richiesta è di fare educazione. Ecco perché le occasioni di incontro e confronto sono così preziose, specie quelle su temi delicati, complessi e pieni di tabù come l’educazione sessuale.
    E se già parlarne era una sfida di per sé, farlo nella regione “più anziana d’Italia” è un vero atto di coraggio e al contempo la conseguenza più logica di quella distanza anagrafica tra la maggioranza, letteralmente “di un’altra epoca”, e - ahinoi - i pochi giovani.
    Proprio da loro, tramite un sondaggio, tre anni fa è arrivata la richiesta di aiuto per affrontare il tema sul quale si sentono più allo sbaraglio. Perché la libertà non è andata di pari passo con l’educazione e la consapevolezza. Sono questi i temi intorno a cui ruota il Sextival di Rapallo che  il 22 e 23 giugno giunge alla terza edizione per parlare senza pregiudizi di argomenti che troppo spesso sono ancora considerati tabù, a casa come a scuola.



    Idea nata su richiesta dei giovani

    "Gettiamo la rete e vediamo cosa raccogliamo Il festival è una creazione del progetto Nassa, rete che riunisce diverse realtà associative nata a Sestri Levante nel 2019 per poi espandersi anche a Chiavari e Rapallo. Il nome prende spunto dalle nasse, le reti per la pesca dei crostacei: "Tre anni fa abbiamo preparato un sondaggio per comprendere gli interessi della popolazione giovanile del territorio e le tematiche relative all'educazione sessuale ricoprivano sempre i primi posti - ha spiegato Chiara Pellegrini, tra gli organizzatori dell'evento -. A conferma di questo interesse, ben due licei della zona avevano organizzato assemblee su questi argomenti: il Delpino di Chiavari e il Da Vigo di Rapallo. Proprio quest’ultimo ci ha chiesto un aiuto e ci siamo chiesti cos'altro potevamo fare: da qui l'idea di un vero festival sul tema".





    Parlarne è l’unico modo per prevenire i problemi

    L'idea è piaciuta: doveva essere un pomeriggio e sono diventati due giorni ricchi di contributi di professionisti e associazioni che parleranno a titolo gratuito. "Non è facile - dice Chiara - parlare di sessualità nel Tigullio, la zona più anziana della regione più anziana d’Italia. C'è ancora tanta divisione su questo tema”.  Anche perché è un tema spesso strumentalizzato e politicizzato.  
    Il festival esce da queste dinamiche per parlare di salute psicofisica, rifacendosi alle linee guida dell'Oms secondo le quali un'educazione sessuale incrementa l'uso dei contraccettivi, diminuisce il tasso di aborti e aumenta la coscienza sui rischi delle malattie sessualmente trasmissibili.
    Tutti temi di cui ci vergogniamo a parlare: ecco perché tra i tanti ospiti, quest’anno ci sarà anche un antropologo che ci aiuterà a capire dove nasce la vergogna. Altro tema molto sentito dai giovani è quello degli abusi e su questo lanciano un appello chiaro e forte: “Educarci tutti alla sessualità è l’arma contro gli abusi”.

    Tanto impegno e tanti costi: al via la raccolta fondi

    Proprio per le sue tematiche, di cui nessuno si vuole occupare, il Sextival “si è configurato come uno degli eventi spontanei di più forte impatto nella storia recente del nostro territorio” – spiegano gli organizzatori. Ma i fondi non coprono ancora i costi che ammontano a seimila euro: per questo è stata lanciata una raccolta sulla piattaforma produzionidalbasso.com dove sono chiaramente indicati i costi da coprire: 1450 euro per l’allestimento, 1440 euro di burocrazia, 600 euro di promozione, 1650 di rimborso spese ospiti, 800 euro per i gadget. In ogni caso, le date del 17 e 18 giugno restano confermate così come la navetta gratuita da e per la stazione di Rapallo.


    PROGRAMMA AGGIORNATO AL SITO www.sextival.it


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO