EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo mobile arte povera ...
    • VENDO camera a ponte in legno t...
    • VENDO tavolino bianco in legno ...
    • REGALO ho tagliato 2 abeti di ci...
    • VENDO vendo 4 ruote per suzuki ...
    • VARIE cerco gatto bengala masch...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Alla scoperta dello Zenzero: benefici, utilizzi e la ricetta dei biscotti di Natale

    Questa pianta (Zingiber officinale) è sempre più utilizzata perché il suo sapore speziato e piccante riesce a dare un tocco particolare a preparaz...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    home

    11 Ottobre 2022

    Bollette esagerate? Allora l'energia me la produco io

    Bollette esagerate? Allora l'energia me la produco io

    Ma è davvero così complicato e costoso?

    L’esperienza concreta di un cittadino che ha installato un piccolo impianto fotovoltaico   

    di Giansandro Rosasco

    Inutile girarci attorno: viviamo un’epoca di crisi climatica ed energetica, ma sopratutto di speculazione finanziaria che ha portato le bollette alle stelle, quindi oggi è necessario capire il tema delle alternative e in questo articolo cerchiamo di rendere tutto semplice e comprensibile. Partiamo da On grid e off grid, termini che sentiremo sempre più spesso, quindi è bene comprenderli. Per cominciare, le nostre case sono on grid: ovvero, sono allacciate attraverso fili, cavi e tubi alle varie reti nazionali di gas ed elettricità.
    Viceversa, una casa off the grid non è fisicamente collegata alle utenze con fili, cavi e tubi: in pratica, è completamente autosufficiente grazie ai propri impianti di energia rinnovabile.
    Questi impianti possono essere: eolico e/o solare fotovoltaico per la produzione di elettricità (spesso installati insieme per sfruttare sia il sole sia il vento) e solare termico o geotermico per la produzione di acqua calda sanitaria e riscaldamento.

    Si può iniziare con 750 euro

    Molti pensano che sia sempre e comunque un processo difficile, così abbiamo raccolto l’esperienza di Maurizio per la sua casa di campagna. L’aspetto interessante è che non è un tecnico e di lavoro si occupa di tutt’altro per cui, come tutti noi, non ne sapeva molto di impianti energetici e si è informato attraverso internet e i video su Youtube. Il che sembra un po’ azzardata come analisi, ma i risultati ci sono e funziona tutto perfettamente. Nello specifico, l’impianto è composto da pannelli fotovoltaici inverter e una batteria di accumulo (che serve appunto per accumulare energia per quando non c’è il sole). “Ho acquistato tutto in internet alla cifra di 1.500 euro che, con la detrazione fiscale del 50%, si è tradotto in una spesa di 750 euro. L’impianto è sicuro perché ci sono ovunque sistemi di sicurezza che staccano in caso di sbalzi di corrente. Grazie a questa spesa del tutto sostenibile, nella mia casa di campagna dove ho poche esigenze, ho potuto staccarmi dalla rete ed eliminare del tutto le bollette”.  Maurizio ci spiega infatti che “attualmente, per legge non si possono superare gli 800W di produzione, quindi il mio impianto puà far funzionare, frigo, luci e prese elettriche, ma non gli elettrodomestici a serpentina che consumano molto, come lavatrice  e lavastoviglie “.
    “Superati gli 800W lo Stato ti obbliga a collegarti alla rete (on grid) per effettuare il cosiddetto scambio sul posto cedendo l’energia che produci in eccesso, in cambio una compensazione economica. Poi lo Stato la rivende  a un prezzo maggiorato. In questo caso occorre un impianto di un certo livello e le cifre diventano importanti”, chiosa Maurizio.
    Quindi, ricapitolando, con 1500 euro il nostro lettore ha acquistato un piccolo impianto, eliminando del tutto le bollette (ripetiamo, da una casa con esigenze limitate). Per l’acqua calda si può invece installare un impianto solare termico. Per diventare completamente indipendenti occorre un investimento maggiore, ma col vantaggio di potersi far pagare l’energia prodotta in eccesso. L’augurio è che la cosiddetta transizione ecologica e la crisi energetica possano passare attraverso serie riforme politiche; intanto speriamo di avervi dato una piccola infarinatura per iniziare a pensarci su.

    Voglio vivere off grid
    col sole in fronte e felice
    taglio tutte le bollette

    Non solo risparmio: per molti è un modo per riconnettersi alla natura e sconnetersi da un sistema percepito come oppressivo

    In inglese la rete elettrica si chiama “power grid”; quindi essere “off grid” significa essere staccati dalla rete elettrica, ma non solo. Per estenzione si intendono tutte le reti a cui siamo allacciati, quindi elettricità, gas, acqua e fognatura. Basta questo per definirsi al di fuori dalla rete? In realtrà, per sempre più persone, vivere «off grid» è una scelta più radicale che comporta l’abbandono di tutti i servizi di pubblica utilità, provvedendo in autonomia alle proprie esigenze. L’energia elettrica è fornita generalmente da pannelli solari e turbine eoliche, corredate da batterie per il rilascio di energia durante il periodo notturno o di scarsa illuminazione naturale (es. prolungati giorni di pioggia). L’acqua potabile puà essere fornita da un pozzo con un sistema di filtraggio in grado di purificarla oppure da cisterne per la raccolta di acqua piovana. Il sistema fognario è rimpiazzato da una fossa biologica. Per il riscaldamento ci sono sia le stufe a pellet, legna, etc., sia i pannelli soleri termici, che appunto scaldano l’acqua con l’energia del sole. E per cucinare si utilizzano piastre a induzione (elettriche) alimentate dai pannelli fotovoltaici, bombole a gas o stufe a legna.

    Perché vivere «off grid»?
    Ci sono diverse ragioni per cui molti scelgono di abbandonare completamente le reti. Per molti rappresenta una dichiarazione di indipendenza dai servizi pubblici e un addio alle bollette, per altri è un modo per riconnettersi con la natura limitando i propri consumi e la dipendenza dai combustibili fossili. Un modo, quindi per aiutare il pianeta. Per alcuni è addirittura un modo per diventare “non tracciabili” da un sistema percepito come oppressivo.


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - LE DISTANZE LEGALI TRA LE COSTRUZIONI

      A cura dell’avv. Gabriele Trossarello Contatti: Tel 0185.938009 redazione@corfole.com Innanzitutto occorre precisare che per “costruzione” dobbiamo intendere qualsiasi opera, a prescindere dal materiale con il quale è stata costituita, non completamente interrata ed ancorata saldamente al suolo, avente le caratteristiche della soli...

      Alla scoperta dello Zenzero: benefici, utilizzi e la ricetta dei biscotti di Natale

      Questa pianta (Zingiber officinale) è sempre più utilizzata perché il suo sapore speziato e piccante riesce a dare un tocco particolare a preparaz...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...