EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • REGALO nuova enciclopedia illust...
    • VENDO lampadario x soggiorno pr...
    • VENDO cassetta / valigetta in m...
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...
    • VARIE cerco tecnico per riparaz...
    • VENDO macchina per maglieria se...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    L'oëxinin, quella “ta crusta”, quella "sciocca" e molto altro. Sei cose che forse non sapevi sulla farinata, l'"oro dei ceci"

    Cos’è la farinata? E quali sono le pietanze liguri fatte con la farina di ceci? Se l’è chiesto Cesare Dotti, esperto di storia locale ...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    home

    15 Giugno 2022

    CAPURRO, I CAPA TOSTA DI O' SOLE MIO - Una teoria dell'origine del cognome porta nella città partenopea

    CAPURRO, I CAPA TOSTA DI O' SOLE MIO - Una teoria dell'origine del cognome porta nella città partenopea

    Sono circa 450 le famiglie Capurro in Italia, di cui l’80% tra Genova e provincia, soprattutto a Recco, Avegno e Sori. Esistono tuttavia anche due nuclei minori, uno nel napoletano e uno nel messinese. Un ceppo nutrito e antico lo si può trovare nella valle di Recco, nell’attuale Comune di Avegno: nella storia di Recco si trova che nel Quattrocento la famiglia Capurro era fra quelle che osteggiavano la dominazione del Duca di Milano, in opposizione alla fazione filo ambrosiana guidata dagli Assereto. Tracce di questo cognome si trovano già nel 1173, quando il Marchese Guglielmo di Massa giura per il trattato di alleanza con Genova e con lui cento testimoni tra i quali un Capurro. Alla fine del 1300, un certo Francesco Capurro è rettore di San Nicolò di Voltri e nella seconda metà del Cinquecento a Genova opera il notaio Antonio Capurro. Ancora, nei registri parrocchiali di Novella, vicino a Zoagli è riportato nel 1321 il nome dei Capurro ed infine la famiglia è presente in un articolo sulla Gazzetta Nazionale del 12 Agosto 1797 tra le nobili casate liguri.

    L’ORIGINE

    La teoria più conosciuta si rifarebbe a una caratteristica dei capostipiti in un'arcaica forma dialettale di "testa dura", "testardo", "ostinato”. Un’altra teoria si basa su origini nel Regno di Napoli, da dove i membri della famiglia Testa, tra il 1701 e il 1714, a seguito della cacciata da parte degli spagnoli, migrarono verso ducati e repubbliche del nord Italia. Qui il loro cognome subì due modifiche: una in base ad un’etimologia toponomastica propria che riguardò quelli provenienti da Capua, come Capurro, e una riguardante un’etimologia fisico-anatomica, come Malatesta. Tuttavia come abbiamo visto un altro ceppo dei Capurro era già presente al nord. Un’ultima teoria l’abbiamo trovata su un articolo di Giovanni Carraro sul Cittadino dell’8 agosto 1934 secondo il quale il cognome deriverebbe invece da “câo rî”, dal latino “capite rivi” ossia ‘capo del rio’, che poteva essere la primitiva località dove viveva la famiglia.

    PERSONAGGI NOTI

    Ricordiamo il pittore Francesco Capurro (Genova 1620-1672). Allievo del Fiasella, studiò a Roma e si perfezionò a Napoli; tornato a Genova eseguì opere per le chiese di San Domenico, di San Giacomo a Pontedecimo. Purtroppo morì in piena maturità artistica. Giovanni Capurro era cameriere sul vapore che trasportava Garibaldi con i Mille a Marsala; fattosi volontario combatté a Calatafimi e sul Volturno; a campagna finita, tornò al suo lavoro di cameriere. Un altro Garibaldino fu il fabbro e falegname Giovanni Battista Capurro (Genova 1841-1905). Per le sue doti militari e le prove di valore divenne capitano. Dopo l’Unità passò all’Esercito nazionale e divenne comandante della Brigata Messina con il grado di generale. Ma ricordiamo Giovanni Capurro, nato a Napoli nel 1859: diplomato al Conservatorio, fu anche giornalista e critico teatrale; un uomo brillante, colto e ospite gradito nei salotti ove suonava il pianoforte, faceva spassose imitazioni e cantava canzoni da lui composte: la più famosa è O sole mio, messa in musica da Eduardo di Capua. Nonostante lo straordinario successo della canzone, morì poverissimo nel 1920. Luigi Capurro fu sindaco di Rapallo dal 1830 al 1832 mentre Dario Capurro (a destra) è stato Sindaco di Recco dal 2009 al 2014.


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      COME AVVIARE UNA CONCILIAZIONE: semplice, veloce ed economico.

      Risolvi senza i costi e i problemi di un’azione legale.La procedura di conciliazione risolve le questioni attraverso un percorso che utilizza al meglio le limitate risorse economiche e umane delle strutture giudiziarie. Ciò permette due enormi vantaggi: costa poco e si conclude in qualche ora o al massimo in qualche giorno e lascia nei contendenti, in caso di esito positivo, ...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...