EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo cell vodafon smart ...
    • VENDO vendo stufa a legna nordi...
    • VARIE socio cerco per restauro ...
    • VENDO divano + 2 poltrone otti...
    • VENDO rete ortopedica in doghe ...
    • VENDO camera matrimoniale rece...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    storia locale

    di Giulia D’arrigo | 05 Febbraio 2019 | in categoria/e edizione cartacea storia locale

    "Il rilevatore di campi elettromagnetici è impazzito": al monastero di Valle Christi, a caccia del fantasma della suora murata viva

    "Il rilevatore di campi elettromagnetici è impazzito": al monastero di Valle Christi, a caccia del fantasma della suora murata viva

    I vecchi del posto non credono al vento, dicono che dal monastero, nelle notti senza luna, arrivano veri e propri lamenti. Pare che sia il pianto  di una suora che, in tempi molto antichi, aveva trasgredito al voto di castità per ricambiare l'amore di un pastore e che, rimasta incinta, era stata murata viva per punizione, insieme alla bambina appena nata.

    Nel comune di Rapallo si ergono, maestosi ed affascinanti, i ruderi del Monastero di Valle Christi. Questo lo sapete in tanti, ma non tutti conoscono la sua storia e soprattutto la sua maledizione. Recentemente una troupe di “cacciatori di fantasmi” ha svolto dei sopralluoghi per verificare eventuali “interferenze energetiche”. Nel frattempo ci siamo andati anche noi, ed ecco il resoconto di questa duplice esperienza...


    Strani suoni e lamenti...
    Monastero di Valle Christi, frazione di San Massimo. Pochi passi a piedi, non appena ci si lasciano alle spalle i campi da golf, l'aria sembra cambiare, farsi più fredda. Il campanile svetta lugubre contro il cielo. Ciò che resta della chiesa, le volte e l'abside, mi circonda in un cupo abbraccio. Il silenzio tutto attorno è totale, rotto solo dal rumore dei miei passi. Mi chiedo, dal 1200 ad oggi, quante persone abbiano camminato lì. Gioco ad immaginare le loro storie, sembra quasi di vedere una sagoma scomparire oltre un muro, senza darmi il tempo di metterla a fuoco. Sarà stato un animale – mi dico osservando il pozzo poco più in là. Il vento lo sfiora, vi soffia sui bordi, nel cerchio. Fa un suono ben strano, il vento. I vecchi del posto non credono al vento, dicono che dal monastero, nelle notti senza luna, arrivano veri e propri lamenti. Pare che sia il pianto  di una suora che, in tempi molto antichi, aveva trasgredito al voto di castità per ricambiare l'amore di un pastore e che, rimasta incinta, era stata murata viva per punizione, insieme alla bambina appena nata.

    In cerca di “presenze”: ecco i risultati delle rilevazioni
    Verità o leggenda, la storia ha catturato l'attenzione dell'EPAS (Europea Paranormal Activity Society), associazione di ricerca e di studio dei fenomeni paranormali attiva dal 2011, a cui fanno capo il Presidente e fondatore Massimiliano Maresca ed il vicepresidente Giuseppe Ferrara. Lo staff di EPAS, per la precisione un team operativo composto da nove persone, lo scorso novembre è arrivato a Valle Christi per documentare l'eventuale presenza di fenomeni paranormali. Ho intervistato Sabrina Cavallari per farmi raccontare quanto osservato.

    - Come venite a conoscenza delle leggende legate ai luoghi che esplorate?
    Facciamo molte ricerche online, riceviamo segnalazioni di fenomeni inspiegabili in tutta Italia. Prima chiediamo le autorizzazioni ed i permessi necessari ai proprietari, che si tratti di amministrazioni comunali o ai privati, per tutelare la sicurezza di tutti e la serietà dell'associazione.

    - Come si è svolta la ricerca?
    Nel primo sopralluogo verso le 16 è stato registrato un video-documentario e sono state intervistate persone disposte a raccontare la storia dell’edificio. In particolare le testimonianze del custode, Andrea Di Raimondo, e quella di Pietro Burzi, artista che da dieci anni studia il monastero e che ha contribuito a realizzare il volume “Il tesoro di Valle Christi” di Emilio Carta.


    Poi c’è stata l’indagine vera e propria, iniziata alle 21.30 e terminata verso le due di notte. Nelle zone più rilevanti, in questo caso la tomba dove giace l'ultima monaca che ha vissuto nel monastero e la parete in cui si dice che la suora rea di avere avuto una relazione clandestina sia stata murata, abbiamo posizionato telecamere fisse full spectrum (visione notturna) ed il team si è spostato all'interno con la strumentazione manuale: fotocamere full spectrum, registratori, rilevatori di campi elettromagnetici, proiettori laser grid ed altre strumentazioni analogiche. Abbiamo effettuato registrazioni audio ponendo domande per interagire con un'eventuale entità. Trattandosi di un ex monastero abbiamo dialogato anche in latino.

    - A quali risultati ha portato l'indagine?
    In entrambi i punti esaminati il rilevatore di campi elettromagnetici è come impazzito. Qualche forma di energia ha interagito con lo strumento. Inoltre le batterie degli strumenti a nostra disposizione si sono improvvisamente scaricate dopo un tempo molto breve, circostanza confermata dal custode anche in altre situazioni. Tutte le anomalie potrebbero avere una spiegazione naturale: elevata concentrazione elettromagnetica, energia proveniente dalla natura, conformazione geologica di terreno e rocce. Tutto il materiale raccolto, foto, video e registrazioni audio, è tuttora sotto la minuziosa analisi dei membri dello staff. Non appena terminata questa fase, tutto il materiale verrà pubblicato sui canali di EPAS.

    Nel frattempo, non fatevi mancare una visita a questo luogo suggestivo. Magari non in una notte senza luna...




     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...