EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO mobile sala/cucina con ta...
    • VENDO camera matrimoniale lett...
    • VENDO vendesi girello ortopedic...
    • VENDO vendesi cassapanca legno ...
    • VARIE cerco appassionato automo...
    • VENDO legna secca di faggio alt...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    edizione cartacea

    di Cristina Parente | 06 Dicembre 2018 | in categoria/e edizione cartacea letture

    Tecnologia e bambini: come evitare che diventi dipendenza? Con la “relazione da tripla AAA”

    Tecnologia e bambini: come evitare che diventi dipendenza? Con la “relazione da tripla AAA”

    Non c’è niente di male nell’utilizzare computer, tablet o smartphone né tantomeno nel giocare con le console, tuttavia si sta diffondendo il rischio di una vera “dipendenza da schermo” fin da piccoli. Questo anche perché spesso questi dispositivi sono utilizzati dai genitori alla stregua di “comodi sostituti” o “intrattenitori”, come succedeva fino a qualche anno fa con la tv. Ne sa qualcosa Giovanni Tommasini, scrittore ed educatore di Uscio, che si è sentito profondamente colpito quando il figlio a soli 6 anni gli chiese “Papà, mi connetti?”, tanto che questa frase è contenuta nel racconto di apertura del libro “SMART? Riconnettiamoci alla Vita, a Noi stessi e all’Altro”.
    Attraverso delle lettere al figlio l’autore affronta il fenomeno dei cosiddetti “nativi digitali” che già da piccoli smanettano per ore su Google, Facebook, Instagram e con ogni tipo di gioco o app. I genitori di questo primo ventennio del duemila sono l’ultima generazione cresciuta offline (disconnessa), in relazioni profondamente umane, vissute con tutti i cinque sensi. Sono proprio questi genitori che si interrogano sul futuro dei loro figli che hanno lo schermo come unico referente e come unica possibilità di esprimere la ricchezza di un sentimento, di un’emozione e di una relazione, lasciandosi così sfuggire tutta la gamma della comunicazione verbale e non verbale. Giovanni è uno  di questi genitori.


    Come individuare i segnali di disagio?
    Sicuramente i primi segnali sono il tempo sempre maggiore passato in uno stato di “connessione”, la riduzione del tempo dedicato allo studio, allo sport, alle relazioni sociali, per poi passare a comportamenti inequivocabili di vere e proprie “crisi di astinenza” nel momento in cui si sta vivendo “sconnessi”. Bambini che “esplodono” nel vero senso della parola se non possono rimanere immersi sul web o attaccati alla console di gioco, crisi di ansia, di panico.

    Esiste un modo per impedire ai bambini di diventare dipendenti da schermo?
    Innanzitutto fare i genitori. La risposta può apparire scontata ma metterlo in pratica non è così semplice. Come spiego nel libro  si tratta di mettersi in un a “relazione da tripla AAA”: Accoglienza, Attenzione e Ascolto. Non servono mille parole, tantomeno compensi e/o punizioni, ma dare il buon esempio: la prima cosa da fare è spegnere per primi la connessione con la rete e tornare a sperimentare quella con se stessi, per poi passare a quella con i propri figli, mettendosi dalla loro parte e stando assieme a loro nella connessione digitale.

    Che ruolo ha la scuola?
    Spesso manca un approccio pedagogico, una preparazione dal punto di vista della “scienza delle relazioni”, la parola chiave è l’educazione, che comprende l’istruzione associata alla formazione e l’insegnamento della relazione da tripla AAA.

    Quindi cosa regalare a Natale?
    Il tempo. E la nostra presenza, vera. Il regalo più bello può essere un’esperienza da fare insieme e da ricordare nel tempo, dal viaggio alla passeggiata per guardare assieme un orizzonte che nessuno più guarda e sogna.


    Il libro - SMART? Riconnettiamoci alla Vita, a Noi stessi e all’Altro è acquistabile in versione Ebook in offerta speciale al prezzo di 0,99 euro su tutti gli stores online. Prossimamente disponibile anche in versione cartacea in tutte le librerie e online.

    L’autore - Giovanni Tommasini ha collaborato con consultori per seguire a domicilio adolescenti disabili intellettivi e relazionali, nonché come assistente domiciliare. Dal 1994 lavora presso la Cooperativa Genova Integrazione a marchio Anfass. Nel 2014 ha pubblicato il libro “Sono Cesare…tutto bene. Una relazione di reciproco aiuto”, imperniato sull’esperienza educativa con un ragazzo autistico.




     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...