EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    edizione cartacea, storia locale

    di Pier Luigi Gardella | 09 Ottobre 2018 | in categoria/e edizione cartacea storia locale

    #RADICI - Terrile o Terile? Da "terra" o da "capanna"? La diatriba è ancora aperta

    #RADICI - Terrile o Terile? Da "terra" o da "capanna"? La diatriba è ancora aperta

    Il cognome Terrile è diffuso soprattutto in Liguria e in particolare nella Valle di Recco. I dizionari dei cognomi che circolano su internet e anche altri di recente pubblicazione, riguardo alla sua etimologia si limitano a ricordare che esso deriva dall’omonimo paesino, frazione di Uscio. Ma qual è l’origine del nome del paesino? Ci viene in aiuto un sacerdote vissuto nella prima metà del secolo scorso, Filippo Terrile, autore di un libretto pubblicato nel 1934 “La Valle di Recco” e autore di diverse altre pubblicazioni sul territorio di Recco e Uscio. Secondo Terrile il nome non può essere un derivato di terra, come sostenuto da alcuni perché l’antica grafia del nome in uso sino all’Ottocento era con una sola “r”. Il suo raddoppio potrebbe essere derivato proprio dal falso presupposto che il toponimo derivasse da terra. Terrile sostiene invece una derivazione dialettale dall’espressione “in te rîe” ovvero ‘nello scosceso, nelle ripe’ come infatti è il vallone dove sorge il paese. Da qui il nome “Terî” in uso nella valle e poi italianizzato in Terrile. Da questa sua teoria nacque un diverbio con il giornalista Giovanni Carraro che sul “Cittadino” dell’8 agosto 1934 pubblicava un’altra argomentazione: egli sosteneva che l’origine del nome sarebbe risalita da un umile e primitivo tugurio, un “tegillo” da cui “Teîle” e quindi “Teî”. Il tugurio poteva essere accanto a una cava di ardesia come ce n’erano tante nella zona. Con il tempo, per italianizzare il nome sempre secondo Carraro, sarebbe stata inserita la “r” e quindi la doppia “r”.
    Questa teoria contrariò il Filippo Terrile che gli rispose successivamente accusandolo di voler trovare ‘capanne’ in ogni angolo della valle di Recco, avendo nello stesso articolo supposto analoghe derivazioni per Testana (Tegania), monte Tuggio (Teigo), Vexina, ecc. e sostenendo poi che mai, nella valle di Recco, si sarebbe detto “Teî”, bensì “Terî”.
    Le teorie sono queste e non saprei per quale delle due optare. Certamente quella di Carraro sembra un po’ fantasiosa, ma a suo sostegno potremmo citare mons. Agostino Giustiniani, che nei suoi Annali del 1535 indicava una “Telia”, quartiere di “Ussi” cioè di Uscio.

    Nel paese dove tutti hanno lo stesso cognome
    Gli abitanti di Terrile avevano in passato tutti lo stesso cognome e lo stesso Filippo Terrile, nel suo citato libro del 1934, ne fa una simpatica descrizione: “Gli abitanti di queste piccole case linde e pulite ne sono anche proprietari, i quali vi possiedono pure attorno un modesto podere con l’aggiunta di altri uliveti e boschi fuori dell’abitato del paese. Alcuni fanno anche il falegname e il muratore e parecchi si trasferirono a Recco o a Genova, altri emigrarono nelle Americhe esercitando qualche mestiere o qualche piccola industria.”

    PERSONAGGI ILLUSTRI
    Tracce di uomini di Terrile le troviamo nella storia di Genova come quando Marco Terrile, lanaiuolo, artefice guelfo, nel 1481 fu nel Consiglio degli anziani, e nel 1484 fu mandato commissario nella riviera orientale di Genova. Ancora, Girolamo, Battista, Tommaso, Pietro, Giovanni e Bartolomeo Terrile intervennero al giuramento di fedeltà a Giovan Galeazzo duca di Milano nel 1488;  Marco Terrile nel 1506 fu capitano di 500 fanti posti di guardia della città di Genova;  Pantaleo, Giacomo, Paolo, Benedetto e Bartolomeo Terrile nel 1528 furono iscritti alla nobiltà della Repubblica ed aggregati nell'albergo Imperiale adottando lo stemma con il leone rampante che tiene un giglio (V. foto). Non possiamo dimenticare Maria Terrile Vietz (1926-2016) notissima protagonista del teatro dialettale genovese, sui cui palcoscenici aveva incominciato a recitare negli anni Cinquanta e già vice presidente dell’associazione genovese “A Compagna”.
    Fra i Terrile illustri possiamo ricordare, oltre al già citato sacerdote e storico Filippo, un Francesco Terrile, medico e filosofo, vissuto nel XVI secolo. È tuttora vivente e operante il fotografo genovese Alberto Terrile (Vedi sotto) conosciuto e apprezzato soprattutto in Francia e negli Stati Uniti.

    .


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...