EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualita, edizione cartacea

    di Simone Parma | 11 Luglio 2018 | in categoria/e attualita edizione cartacea

    Stefano, l'ultimo rabdomante? - La nostra indagine tra forze misteriose del Tigullio

    Stefano, l'ultimo rabdomante? - La nostra indagine tra forze misteriose del Tigullio

    Fino a poco tempo fa ce n’erano in ogni zona, chiamati a trovare le preziose fonti d’acqua

    Un secolo fa, quando la tecnologia come la intendiamo oggi era ancora lontana dall’essere inventata, trovare l’approvvigionamento d’acqua era una questione primaria e vitale. Occorreva trovare una fonte per la propria famiglia e canalizzarla verso casa o costruire un pozzo per riuscire ad assicurarsi l’acqua fresca ogni giorno. Il problema era capire dove trovarla, ed è qui che entravano in gioco i rabdomanti.
    Uno in ogni frazione

    «Sulle colline sopra Lavagna e Cogorno quasi in ogni frazione c’era qualcuno “che sentiva l’acqua” e che veniva chiamato quando c’era la necessità di scavare nuovi pozzi»: a raccontarcelo è Stefano, muratore in pensione. «Non erano considerati stregoni o sciamani, ma persone che avevano questa dote e che la mettevano a disposizione della comunità. Alcuni degli ultimi rabdomanti mi fecero provare e così scoprii, con mia sorpresa, che anche io riuscivo a sentire l’acqua».

    La dimostrazione

    Quando si parla di rabdomanzia è quasi naturale essere scettici. Così abbiamo chiesto a Stefano di dimostrarci come funziona: «Nonostante siano quasi trent’anni che riesco a trovare l’acqua non ne ho mai fatto pubblicità perché ritengo giusto consigliare solo gli amici che me lo chiedono, senza farlo diventare un lavoro. Un nostro vicino non credeva che l’acqua fosse dove avevo indicato io, così trivellò dove riteneva più giusto: dopo poco mi chiamò e mi disse: “avevi ragione tu!”. Ora che però questa tecnica sembra scomparire mi sembra giusto capire se ci sono altri che la posseggono e approfondire l’argomento».  Ci invita a provare con la poca attrezzatura che occorre: un ramo di nocciolo o di salice a forma di Y rovesciata. «Il ramo deve essere impugnato nella maniera giusta, così da poterlo controllare quando inizia a muoversi in prossimità dell’acqua. È importante anche non avere scarpe di gomma, per avere maggior contatto con il suolo». Il resto viene da sé: se possedete questa abilità il ramo si animerà quando sarete vicini all’acqua in movimento. E mentre Stefano ricerca, le sue braccia si riempiono di brividi quando il ramo annuncia di aver trovato il tubo più vicino.

    L’energia magnetica del pendolo: come usarla?
    Per Massimo, commerciante di San Salvatore dei Fieschi e genero di Stefano, è stato impossibile non incuriosirsi alle tecniche che il suocero riusciva a padroneggiare. Alla fine anche lui si è appassionato e ora riesce a controllare quella che lui ritiene una incredibile energia: «Sono sempre stato scettico, lo devo ammettere,  ma vorrei capire come può esserci utile questa energia». La sua dote è un misto tra magnetismo e pranoterapia: gli basta prendere in mano un piombo o un pendolo perché questo inizi a muoversi nella direzione del liquido che gli sta sotto. Ora vorrebbe imparare a gestirla grazie alla scienza: «Lasciando stare tutti gli aspetti mistici, quello che mi interesserebbe capire è come poter gestire questa energia che è pulita, rinnovabile e ripetibile nel tempo ed ecologica. Sono certo che potrebbero esserci applicazioni utili se si lasciassero da parte scetticismi e mistificazioni».



    Cosa ne pensa il CICAP?
    Il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze ha affrontato in diversi articoli il tema della rabdomanzia e del magnetismo, conducendo nel 2005 un vero e proprio test su un rabdomante. Il risultato che se ne ebbe, con le regole imposte dal comitato scientifico, fu negativo, tuttavia anche per il CICAP resta ancora da dimostrare la totale falsità delle affermazioni dei rabdomanti. Come per dire: secondo noi non è vero, ma siete liberi di crederci. Se ne sapete di più o volete contattare Massimo scrivete a redazione@corfole.com

    Tratto da CORFOLE! del 7/2018, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...