EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Meravigliosa castagna: quanto conoscete la regina dei nostri boschi? Scoprite le proprietà, gli usi, i benefici e qualche ricetta davvero golosa. Il 10 novembre non perdetevi la castagnata a Donega

    > L'occasione per gustarlaDomenica 10 novembre ci sarà l a1° Castagnata a Donega. Dalle ore 12 pranzo con: Primi a scelta,  asado e specialità alla br...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    cultura, edizione cartacea, storia locale

    di Pier Luigi Gardella | 09 Giugno 2018 | in categoria/e cultura edizione cartacea storia locale

    GARIBALDI, tra audacia e leggenda

    GARIBALDI, tra audacia e leggenda

    Detti Bacìn, Baciòchi, Bafulìn, Bagagìn, Balìn e di come Vittorio Garibaldi divenne Vitòrio d’i Buscètti detto Lungu

    Nella cosiddetta Valle della pietra, la Val Graveglia, ebbero i natali gli antenati di Giuseppe Garibaldi, l’Eroe dei Due Mondi. Il cognome è il più diffuso nel comune di Ne ed ha antichissime origini. Già nel 983 nel Codice Diplomatico della Lombardia è citato un “Garibaldus judex”.

    La leggenda... farlocca
    Se vogliamo dar credito anche a una leggenda, la famiglia Garibaldi risalirebbe al re longobardo Garibaldo che regnò a Pavia nel 573. Questi divenne re a poco più di nove anni alla morte del padre, ma fu presto detronizzato, e la leggenda dice che sia fuggito insieme alla madre Ariperta raggiungendo la Rocca di Busseta a Pòntori, dando così origine alla stirpe dei Garibaldi. Questi fatti sarebbero testimoniati da una lapide ancora esistente nella chiesa di Pòntori, che, tradotta dal latino dice: “Il pronipote Giovanni [dedica questa lapide] a Garibaldo, figlio del re Grimoaldo, deposto dallo zio Pertarito e nascosto presso la rocca della Busseta nell’anno 573”. Tuttavia recentemente si è scoperto che tale lapide, fatta a imitazione dell’antico, in realtà vi fu collocata nel XIX secolo da un certo dott. Carlo Garibaldi che fu l’inventore della lapide e della leggenda diffusa fino a oggi nella valle per accreditare alla propria famiglia un’antichità e un prestigio maggiori di quelle vantate da altre famiglie locali. Il cognome ha comunque sicure origini germaniche e deriverebbe dall’antico tedesco Garubald formato dalle parole gaira “lancia” e baltha, “audace”; significherebbe quindi uomo audace con la lancia.

    Tutti lo stesso cognome... e allora via di soprannomi
    La cospicua presenza dei Garibaldi in Val Graveglia ha fatto sì che, almeno in passato, si diffondessero i soprannomi tra gli abitanti, per meglio distinguersi. Come scriveva Massimo Angelini su un interessante volumetto edito da Il Golfo, “Ne qui, Ne là” c’erano i Bacìn, i Baciòchi, i Badi, i Bafulìn, i Bagagìn, i Balìn, i Boscètti, e così via. Il cognome corrispondeva a una parentela, mentre un soprannome collettivo corrispondeva a un suo segmento, ovvero a una o più famiglie strettamente imparentate. Così gli abitanti si presentavano con nome e cognome a chi è estraneo alla comunità, ma tra loro usavano il nome di battesimo, nella forma dialettale, il soprannome della famiglia e quello personale: così ad esempio Vittorio Garibaldi è Vitòrio d’i Buscètti detto più semplicemente Lungu.

    Personaggi famosi
    La famiglia Garibaldi nel 1528 entrò a far parte dell’Albergo dei Lomellini e degli Interiano e alcuni suoi membri furono Senatori della Repubblica di Genova. Tra i personaggi storici che portarono questo cognome non ci dilunghiamo su Giuseppe universalmente conosciuto; ricordiamo solo che il nonno Angelo, era nato a Chiesanuova di Ne nel 1741. A Chiavari nel 1766, nacque il figlio Domenico che nel 1770 si trasferì a Nizza diventando piccolo proprietario di cabotaggio e nel 1794 si sposò con Maria Rosa Nicoletta Raimondi, ligure di Loano. I due ebbero sei bambini: Maria Elisabetta, Angelo, Giuseppe nato nel 1807, Michele, Felice e Teresa morta in tenera età. Altri personaggi portarono questo cognome o un cognome simile della stessa origine. Ricordiamo il doge di Genova Francesco Giustiniano Garibaldo eletto nel 1393, Giacomo Garibaldi (1799-1846) sacerdote e scienziato insegnò fisica all’Università genovese e lo scultore Domenico Garibaldo, vissuto nel XVIII sec., allievo di Filippo Parodi e autore di due interessanti statue in marmo raffiguranti ‘San Domenico’ e ‘Santa Rosa da Lima’, per la chiesa di N.S. Assunta a Sestri Ponente.

    Nella foto: Lo stemma di famiglia, tratto dallo “Stemmario di Andrea Musso”
    (Biblioteca Berio, Genova, g.c.)

    Tratto da CORFOLE! del 6/2018, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - I PATTI PREMATRIMONIALI

      A cura dell’avv Gabriele Trossarello Contatti: Tel 0185/938009 redazione@corfole.com Sono accordi sottoscritti dai futuri sposi in merito alla gestione del matrimonio, alla sua eventuale fine o in caso di morte di uno dei due coniugi. La loro applicazione evita in molti casi l’instaurarsi di un procedimento giudiziario o quantomeno ne abbrevia i tempi, con cons...

      Meravigliosa castagna: quanto conoscete la regina dei nostri boschi? Scoprite le proprietà, gli usi, i benefici e qualche ricetta davvero golosa. Il 10 novembre non perdetevi la castagnata a Donega

      > L'occasione per gustarlaDomenica 10 novembre ci sarà l a1° Castagnata a Donega. Dalle ore 12 pranzo con: Primi a scelta,  asado e specialità alla br...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...