EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    sport

    di Simone Parma | 06 Marzo 2018 | in categoria/e ecologia edizione cartacea sport tempo libero

    L'intesa con Fido? Come una danza. E in dieci minuti il guinzaglio diventerà quasi inutile

    L'intesa con Fido? Come una danza. E in dieci minuti il guinzaglio diventerà quasi inutile

    Cani aggressivi? In realtà spesso è l’effetto di un senso di inadeguatezza e di spaesamento
    Con un approccio ispirato alla sociologia, Franco Napolitano aiuta a stabilire legami forti e sinceri con i propri amici a quattro zampe

    L’uomo è un animale sociale, ed è così anche per i nostri amici a quattro zampe che hanno bisogno di interazione con i propri simili e con i padroni. Sulla base di questo, Franco Napolitano (373.8700742), educatore professionale, istruttore di Mantrailing ludico sportivo finalizzato alla rieducazione comportamentale, aggrega gruppi di persone per insegnare loro come stabilire una relazione molto più sincera con il loro fido amico e perché no, anche a migliorare se stessi.

    CANI AGGRESSIVI? Solo spaesati
    A testimoniarlo c’è Benji, un bel maschio quasi adulto proveniente da un canile, che fino a due mesi fa era molto aggressivo con cani e persone. Giulia lo ha adottato e si è fatta carico della sua rieducazione: “Insieme a Franco abbiamo aiutato Benji a superare i propri ostacoli e ora riusciamo a fare lunghe passeggiate anche in luoghi affollati”. Il primo passo è osservare cosa ci comunicano: “Quando l’aggressività o la paura prendono il sopravvento – ci spiega Franco – ci possono essere senso di inadeguatezza e di spaesamento: semplicemente il nostro cane non riesce a riconoscere e classificare ciò che avviene nel mondo, quindi innesca il morso o la fuga. Il nostro lavoro è proprio quello di fargli comprendere cosa c’è lì fuori, e i risultati sono sorprendenti”.
    Benji è l’esempio che il carattere di un cane non è immutabile ci spiega Franco, “infatti è stato sufficiente fargli capire che i morsi erano inefficaci e così ha dovuto cercare altre forme di comunicazione; instaurando un rapporto piu collaborativo è stato possibile avvicinarlo alle cose di cui aveva paura e dopo un paio di uscite il suo comportamento è cambiato drasticamente”.


    No a eccessivi premi in cibo
    Niente di magico e nemmeno un indottrinamento con premi o ricompense eccessive in cibo, tiene a sottolineare Franco: “Il segreto è osservare i comportamenti e sforzarsi di capirne i motivi: i cani sono molto simili a noi e riportando la comunicazione al giusto livello si può creare una relazione molto affiatata. Loro fanno lo stesso con noi: ci osservano, capiscono come siamo fatti, ci riconoscono e quando siamo insieme agiscono di conseguenza. Proprio per questo premi e punizioni eccessivi sono inutili: un primo passo è ballare con loro”.

    Balla col tuo cane
    “Balla coi cani” potrebbe sembrare una citazione del celebre film con Kevin Costner, ma Franco ci dimostra cosa intende con il suo motto: “Generalmente sono sufficienti una decina di minuti per instaurare una comunicazione corretta con il proprio cane. Una volta raggiunto il giusto approccio il guinzaglio diventerà un accessorio leggero, quasi inutile, e non dovrete stringerlo forte come vediamo spesso passeggiando per le città: il vostro compagno sarà guidato dalla vostra voce e dai vostri movimenti e in base a questi agirà. Ci vuole un po’ di allenamento, ma iniziare ad alleggerire la tensione, come se doveste ballare con loro sarà già un buon primo passo verso l’obbiettivo”.

    Io guido te, tu guidi me
    Un miglioramento non solo per il proprio cane, ma anche per sé stessi. Proprio per rafforzare e rendere possibile questo affiatamento Franco e il suo gruppo organizzano a Chiavari ogni martedì corsi di Mantrailing, ricerca di persone in ambiente urbano: “Un membro del gruppo si nasconde anche a chilometri di distanza e, seguendo la traccia olfattiva, i cani riescono a scovarlo. Questo perché come è noto il loro olfatto è sviluppatissimo. Proprio per questo i nostri corsi sono aperti a tutte le razze: dai chihuaua ai pastori tedeschi. La cosa importante è far comprendere ai nostri compagni che il loro obbiettivo è seguire la traccia e accompagnarli. Saranno loro a guidare noi verso l’obbiettivo”.

    E' questo l’insegnamento che Franco vuole trasmettere: la relazione fra conduttore e cane è biunivoca. Non sempre è il padrone a guidare il proprio cane, ma accade spesso il contrario e questo è ciò che rendere il nostro compagno tranquillo e affidabile: sapere che può contare su di noi come noi possiamo contare su di lui.






     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...