EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    edizione cartacea, itinerari, storia locale

    di Simone Parma | 05 Febbraio 2018 | in categoria/e edizione cartacea itinerari storia locale

    Il mistero buffo dei cartelli di Traso: chi è l'artefice? Perché lo fa? Siamo andati a scoprirlo

    Il mistero buffo dei cartelli di Traso: chi è l'artefice? Perché lo fa? Siamo andati a scoprirlo

    In questa parte di entroterra le tradizioni sono ancora salde e vive, i paesi e perfino i boschi hanno soprannomi in dialetto, come le persone; ma molto di tutto questo va via via perdendosi. E’ così che Emilio Delfino, operaio nel porto di Genova e abitante a Traso, frazione di Bargagli, inizia la sua opera di divulgazione attraverso cartelli bene in vista sul suo terreno affacciato sulla Statale per Genova: “Tutto nasce sentendo i vecchi citare i nomi delle varie zone dei nostri boschi, dove anche io andavo a raccogliere castagne e funghi: “In Ta ronco”, “Cian da lunga”, “Campo negra”. Per evitare che andassero dimenticati ho iniziato a creare dei cartelli ed appenderli nei boschi, come si fa con le frazioni dei comuni”.

    Proverbi e modi di dire
    Dopo aver ripristinato la “toponomastica locale” dei boschi ha proseguito la sua opera di raccolta e divulgazione con i detti del posto: “Sentendoli sempre da mia nonna Mary e mia zia Carla, ho iniziato a scriverli. Ad esempio “A Russu i mangiu e i buffo” è un detto che si è tramandato di generazione in generazione. I nostri vecchi si prendevano in giro gli uni con gli altri e in questo caso, essendo che in località Russu faceva più caldo li schernivano dicendo che mangiavano e sbuffavano per il caldo”.
    Poco tempo dopo Emilio conosce l’amico e poeta Giancarlo Fraguglia di Caffarena: “Questo incontro ha ulteriormente allargato il bagaglio culturale con tantissimi nuovi detti, credo quasi 300! Ricordarli tutti è impossibile per questo in cantina ho già preparato tutti i cartelli da esporre. L’ultimo ad esempio: “chi sa sa, chi nu sa va a scoa” è uno di quei modi di dire che si usano quando qualcuno protestava per l’obbligo scolastico e contiene, come gli altri sempre un fondo di verità!”.


    I personaggi locali
    Ma non è tutto: ci sono anche cartelli “personalizzati”, dedicati ai personaggi della valle “Molto spesso da Bargagli – continua Emilio – si andava in Val Fontanabuona, ricca di ardesia per le costruzioni. Così i legami si strinsero, a tal punto che alcuni ardesiaci avevano il loro detto personalizzato che Giancarlo mi ha tramandato”. Come atto di gentilezza per la privacy degli interessati Emilio li ha recapitati direttamente agli interessati. Ora a dargli una mano nella sua instancabile opera di raccogliere e divulgare a modo suo la nostra storia, ci sono le figlie Giorgia e Ilaria. Quando passerete ricordate di dare un’occhiata al proverbio del momento. E se ne conoscete altri potete lasciarglieli scritti su un biglietto.




     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      BUONMESE di Giansandro Rosasco - Terremotati (si nasce)

      Sto giro voglio parlare dei terremotati, non delle povere anime del centro Italia ma dei personaggetti che non perdono occasione per dimostrarsi tali. Da quella del Gr...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...