EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO pantaloni uomo taglia 52 ...
    • VENDO causa traslocco avendo a ...
    • VENDO vendo cucina economica m...
    • VENDO vendo credenza in legno t...
    • VENDO vendo cell vodafon smart ...
    • VENDO vendo stufa a legna nordi...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualita, edizione cartacea, games e techno, ripassino, storia locale, tempo libero, uscire

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!
    Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche riscoprendo l’arte delcucito

    Sono sempre di più i ragazzi e le ragazze che hanno questa passione. E anche tra gli adulti il fenomeno è diffuso da anni.
    Cosa significa fare cosplay? Vuol dire interpretare un personaggio tratto da un fumetto, un videogioco, un cartone animato o un film, riproducendone in tutto e per tutto le sembianze attraverso abiti, make up, acconciatura, accessori, atteggiamento ed espressioni. Insomma, si “diventa” quel personaggio, interpretandolo, appunto: ecco la differenza tra “cosplay” e travestimento. Un fenomeno moderno che ha riportato in auge un’arte antichissima: quella del “taglia e cuci”. Il costume infatti è spesso realizzato dallo stesso cosplayer, ragazza o ragazzo che sia, che può così sviluppare la propria abilità nel cucire, dipingere, modellare vari tipi di materiale. O può essere più comodamente commissionato e acquistato nei tanti siti o negozi specializzati, che si moltiplicano come gli eventi dedicati: quasi ogni fine settimana è possibile trovare una località in cui si svolga un semplice raduno o un vero e proprio contest, ovvero una gara con premi per chi si distingue per la somiglianza col personaggio, la complessità del costume o l'interpretazione sul palco. Sì, c’è anche una forma di teatro in tutto questo.


    L'esperienza di un liceo
    Quale modo migliore per capire grandi personalità come Leonardo da Vinci o Cristoforo Colombo o la regina Elisabetta I, se non quello di provare per un giorno a indossare i loro panni? L'idea, originale e affascinante, è stata realizzata dai maturandi del Liceo Artistico Pier Luigi Nervi di Ravenna che durante l'ultima settimana di scuola hanno indossato dei travestimenti creati da loro, ispirati alle materie studiate (V. foto).  Il cosplay può quindi anche essere un metodo innovativo per coinvolgere gli studenti e favorire l’apprendimento delle materie.

    E i nostri cosplayer cosa ne pensano?
    Edy Leen è il nome d’arte di Lucia De Gennaro, 18enne di Borzonasca. Appena diplomata all'Istituto Caboto di Chiavari è in procinto di iscriversi alla facoltà di Psicologia, ma soprattutto è una cosplayer.

    - Come hai scoperto il mondo del cosplay?

    Tre anni fa il mio fidanzato mi ha fatto conoscere il personaggio di Harley Quinn, la compagna di Joker nella serie “Batman” (n.d.r. famosissima in questo periodo per il film “Suicide Squad”). Ho notato subito una somiglianza, così ho cercato di scoprire più informazioni e alla fine ho desiderato interpretarla. La prima volta che ho indossato i suoi panni è stata a un raduno a Sestri Levante: avevo improvvisato il costume con vestiti raccattati qua e là e avevo realizzato il trucco con la pasta bianca Fissan. Nonostante il risultato raffazzonato, ricevetti molti complimenti e così decisi di continuare.

    - Realizzi da sola i tuoi costumi?

    Sì, non li acquisto mai già fatti: li trovo spesso carenti nella cura dei dettagli o realizzati con materiali scadenti. Preferisco scegliere i tessuti: nel cucire mi avvalgo dell'aiuto di mia madre, ma sto piano piano imparando.

    - Pensi che il cosplay possa essere utile come metodo per diffondere la cultura?
    Certamente! Mi sono appena diplomata e penso che gli attuali metodi di insegnamento siano un po' troppo tradizionali e statici. È necessario invece che gli studenti siano emotivamente attratti dalle materie e il cosplay può essere utile  perché per interpretare il personaggio è necessario conoscerlo a fondo e serve una lunga fase di ricerca e di studio. Sarebbe molto utile e stimolante. Parallelamente si potrebbe riservare uno spazio apposito a interpretazioni di questo tipo nelle fiere e gare dove, al momento, i personaggi storico-culturali godono di poco rilievo. Il mondo del cosplay si arricchirebbe diventando un’occasione per rendere la cultura viva e tangibile.

    Il nostro invito è lanciato, chissà che una scuola non lo accolga. Nel caso fatecelo sapere!



     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...