EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • REGALO nuova enciclopedia illust...
    • VENDO lampadario x soggiorno pr...
    • VENDO cassetta / valigetta in m...
    • IMMOBILIARE cerco garage/magazzino pe...
    • VARIE cerco tecnico per riparaz...
    • VENDO macchina per maglieria se...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    IL CORFOSIGLIO - Peperoni: sai quali sono meglio cotti o crudi?

    Se li avete sempre utilizzati a caso beh.. non è successo niente di grave, ma sappiate che i peperoni si distinguono in due categorie che hanno usi preferibilme...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    cultura, edizione cartacea, itinerari, storia locale, uscire

    di Pier Luigi Gardella | 01 Settembre 2015 | in categoria/e cultura edizione cartacea itinerari storia locale uscire

    Santa Margherita, che prima fu Pescino, poi Port Napoléon e poi di nuovo Santa Margherita. Ma Ligure. Ecco perché

    Santa Margherita, che prima fu Pescino, poi Port Napoléon e poi di nuovo Santa Margherita. Ma Ligure. Ecco perché

    ALLA SCOPERTA DELL'ORIGINE DEL NOME DEI NOSTRI PAESI

    Nei primi dell’800 la Repubblica di Genova era ormai diventata parte dell’Impero Francese e, perdurando lo stato di guerra con gli inglesi, Napoleone aveva indirizzato il Governo ad un potenziamento delle difese del golfo genovese, attraverso la fortificazione delle coste. Nel 1812 furono così rafforzate le difese costiere di San Giacomo di Corte e Santa Margherita (l’antica Pescino) e Napoleone pensò di costruire un porto unico nel golfo a supporto di Genova: così il 22 dicembre 1812 emise un decreto che univa i due paesi, creando un unico comune con il nome di Port Napoléon. Ma, com’è noto, per l’Impero Francese in quegli anni le cose si stavano mettendo male e già nel 1815 troviamo Napoleone esule all’Elba e il Congresso di Vienna che fa diventare la Liguria, Ducato di Genova. Ovviamente scomparve anche il nome di Port Napoleon: il 30 novembre 1815, Vittorio Emanuele I diede con un suo Decreto il nome di Santa Margherita a tutto il Comune. Tuttavia, con l’unità d’Italia si pose il problema delle tante S. Margherita sparse per il paese per cui nel 1863 il Consiglio Comunale deliberò all’unanimità il cambiamento del nome in Santa Margherita Ligure.

    Ma perché Santa Margherita?
    Il nome sorse probabilmente in tempi relativamente recenti, con la ricostituzione della parrocchia: essa infatti, soppressa e aggregata a San Siro nel XVI sec., fu ricostituita dal Card. Durazzo nel 1646. La Santa Margherita dalla quale la città ha preso il nome nacque ad Antiochia nel III secolo d.C, e secondo la tradizione agiografica subì il martirio per la sua fede cristiana, sotto l’imperatore Massimiano. È venerata dalla Chiesa cattolica e da quella ortodossa come patrona delle partorienti. Il motivo per cui la Santa è invocata per ottenere un parto facile  ha origine dalla leggenda secondo la quale Margherita denunciata come cristiana sarebbe stata incarcerata e  visitata in cella dal demonio che, apparsole sotto forma di drago, l’avrebbe inghiottita: Margherita, armata della croce, gli squarciò il ventre e uscì vittoriosa.

    E perché Pescino e San Giacomo di Corte?
    Il nome precedente Pescino o Pescina era già presente in epoca medievale e va fatto risalire alla prevalente attività dei suoi abitanti, la pesca. L’altro antico comune San Giacomo di Corte deve il suo nome alla omonima chiesa parrocchiale e la Corte potrebbe essere, come dal significato latino della parola, un luogo recintato. La Parrocchia di Corte, fin dai tempi più antichi, era sotto la giurisdizione dell’Abate di San Fruttuoso di Capodimonte. Dopo essere passata in giuspatronato al Principe Andrea Doria e ai suoi eredi nel 1885 la  parrocchia fu posta sotto la giurisdizione dell’Arcivescovo di Genova e nel 1892 passò alla Diocesi di Chiavari.  



    Tratto da CORFOLE! del 9/2015, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


    Altre immagini collegate alla notizia:

    Santa Margherita di Antiochia in una miniatura da un manoscritto della metà del XV secolo.Santa Margherita di Antiochia in una miniatura da un manoscritto della metà del XV secolo.

     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      FISCO E LAVORO - Novità 2016: niente TASI e IMU per l'abitazione principale

      L’abitazione principale, dopo essere stata esonerata dall’Imu a partire dal 2014, da quest’anno è esentata anche dal pagamento della Tasi. L’esonero è riconosciuto esclusivamente agli immobili con destinazione abitativa accatastati in una categoria diversa dalla A/1, dalla A/8 e dalla A/9 e alle relative pertinenze. In relazion...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...