EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO kit fumatori/posacenere ...
    • VENDO vendo pelliccia visone ta...
    • VENDO vendo attaccappani vertic...
    • VENDO vendo lettino ortopedico ...
    • VENDO divano in tessuto 3 posti...
    • VENDO vendo 6 bicchieri birra ...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    IL CORFOSIGLIO - Conserva i fichi... col Rhum

    (I consigli di Corfole) Questa delizia è ottima anche per arricchire dolci come la panna cotta, le coppe...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualita, ecologia, edizione cartacea, il tappiro, vergogna

    di Michela De Rosa | 04 Ottobre 2012 | in categoria/e attualita ecologia edizione cartacea il tappiro vergogna

    LA RIVOLUZIONE DELLA CORTESIA - Marciapiedi pericolosi, parchi fatiscenti, spazi invivibili? Cittadini attappirati: ma basta poco per cambiare le cose

    LA RIVOLUZIONE DELLA CORTESIA - Marciapiedi pericolosi, parchi fatiscenti, spazi invivibili? Cittadini attappirati: ma basta poco per cambiare le cose

    L’invito ai lettori è di segnalare le situazioni “a rischio” in tutto il Levante

    Incuria, brutture, disagi: non si può più stare solo a guardare e mugugnare: occorre agire per cambiare le cose. E’ così partita la sottoscrizione da parte dei cittadini recchellini per segnalare le situazioni di disagio, ma soprattutto ‘far sentire la propria voce all’amministrazione’ che dovrà quindi - questo è il loro lavoro - rispondere operativamente. Dietro questa iniziativa non v’è alcun urlo, polemica o corteo, bensì la pacatezza, l’educazione e il sorriso di un uomo che ha fatto della civiltà il proprio credo. Un vero rivoluzionario, dato che per rivoluzione si intende “un mutamento improvviso e profondo che comporta la rottura di un modello precedente e il sorgere di uno nuovo.”
    E la rivoluzione parte proprio da qui, dal modo di porsi: chiedere invece di pretendere, segnalare invece di polemizzare, confrontarsi invece di attaccare. Ecco, questi sono i nuovi modelli di cittadinanza, attiva e integrata, dialogante con le autorità, le quali non potranno fare altro che rispondere in modo efficiente per essere all’altezza dei suoi cittadini. Un modello decisamente più efficace dello ‘scontro’, dove ognuno tira dalla sua parte e non si arriva mai a niente.
    Ma cosa chiedono questi cittadini?
    Cose di buon senso, piccole ma importanti per la quotidianità, fattibili con poco sforzo: pulire con regolarità le aree di gioco per l’infanzia, soprattutto con adeguato lavaggio (con maggior frequenza nei periodi meno piovosi); di effettuare un’adeguata e regolare manutenzione ai giochi stessi visto che ce ne sono alcuni completamente rotti e pericolosi; di installare qualche altra altalena, specie quelle con la protezione per i più piccoli (una sola in tutta Recco!). Piccoli ma significativi, soprattutto per disabili e anziani, anche gli interventi richiesti per la manutenzione stradale: raccordare, ma in modo ampio e preciso i marciapiedi al piano stradale, sia alle loro estremità che in corrispondenza degli attraversamenti pedonali, dotandoli per l’occasione anche dei percorsi “tattili”. Questo anche per quelli delle zone periferiche che sono i più trascurati. Non mancano poi i suggerimenti per aumentare il senso civico, come qullo di apporre in dette aree, analogamente a quanto fatto da altri comuni, es. Milano, l’avviso “Questo è uno spazio dei bimbi! Vi invitiamo a non fumare. Grazie.”
    Qualcuno potrebbe pensare che è un argomento che interessa solo Recco. Ma non è così: questi problemi sono presenti in ogni cittadina, piccola e grande.
    Repetto aggiunge infatti che “non sono problemi solo di Recco ma di tutti i comuni e si può imparare semplicemente replicando quanto si vede in giro all’estero; bisognerebbe quindi lavare i marciapiedi, “aggiustare” la segnaletica. A Chiavari ad esempio c’è il divieto di andare in bicicletta in alcune zone ma basterebbe mettere un cartello con scritto - bici a passo d’uomo - come succede a Strasburgo e sanzionare solo chi si comporta scorrettamente senza però scoraggiare l’uso della bicicletta che è fondamentale per cercare di cambiare i nostri stili di vita”. Questo tipo di segnalazioni fanno capire ai futuri amministratori che, soprattutto nei piccoli comuni, molte volte non c’è la necessità di effettuare opere faraoniche ma piccoli interventi che però agevolano la vita in maniera concreta; magari la crisi che stiamo vivendo è proprio un’opportunità per tornare con i piedi per terra e partecipare attivamente alla vita del nostro Comune senza per forza essere polemici o avere scopi elettorali/partitici.
    Ma soprattutto abbiamo voluto dare voce a questa ‘rivoluzione della cortesia’, per evidenziare che è più facile risolvere i problemi se si instaura un rapporto collaborativo. E poi è più difficile dire di no a chi ci chiede le cose con un sorriso :)

    Dove firmare la petizione
    A Recco presso il Bar Samovar (Via Roma 110) e il bar Massone (P.za Gastaldi 15)che fungono solo come punto raccolta firme.
    Info e segnalazioni: mariorepetto@tiscali.it

    Tratto da CORFOLE! del 10/2012, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Divorzio veloce: perché aspettare e patire per 5 anni? Ora puoi ottenerlo in poche settimane

      In Italia per ottenere lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio (divorzio), il cittadino deve sottoporsi al vaglio di due distinti processi: la separazione prima e il divorzio dopo, con costi sostenuti e tempi biblici: ben 5 anni in media per la sentenza di divorzio contro le poche settimane di chi si avvale del regolamento europeo.  Si possono avvalere di quest...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...