EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche risc...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO vendo tavolo ping pong da...
    • VENDO vendo lancia in vetrores...
    • VENDO vendo pattini roller blad...
    • IMMOBILIARE cerco casetta indipendent...
    • IMMOBILIARE privato affitta a carasco...
    • VENDO vendo causa traslico ster...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Rollè di tacchino ai finocchi

    Per 4 persone: 1 fetta larga di sottocoscia di tacchino,10 fette di melanzana, olio extra vergine d'oliva q.b., 1 pomodoro, finocchio per 4, 1 cucchiaio di farina, vino rosso, pepe nero, prezzemolo, b...

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche risc...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    00 Ottobre 2007 | in categoria/e attualita

    Festa del fungo: da 23 anni un appuntamento imperdibile

    Esposte non solo le varietà di funghi ma anche erbe officinali. Occasione per visitare il Polimuseo (giocattolo, civiltà contadina e curiosità naturalistiche)
    Festa del fungo: da 23 anni un appuntamento imperdibile


    Sabato 13 sera e domenica 14 ottobre si svolgerà a GATTORNA la 23^ edizione della MOSTRA e FIERA DEL FUNGO e SAGRA DELLA BALLOTTA. La prima edizione avvenne nel 1985. Erano tempi "caldi"quelli, c'erano state le elezioni amministrative e anch'io entrai nel "vortice" come indipendente in una lista indipendente solo perché avevo fiducia nel capolista Dott. Arnaldo De Ferrari, uomo onesto, generoso, buono, troppo buono che si fidava di tutti forse eccessivamente. Vincemmo le elezioni per un pugno di voti e subito spuntarono i saltimbanchi della politica a condizionare l'azione amministrativa non certo in modo positivo. Gli animi erano abbastanza eccitati (a mio parere senza ragione) e tutto veniva visto come "politica". Per darvi un'idea del clima vi racconto un aneddoto. La settimana prima della festa era piovuto incessantemente e solo il sabato sera c'era stata una tregua. Ero sotto il portico del bar Centrale di Gattorna e, sul marciapiede del prospiciente bar Beneitin c'erano due amici che parlottavano a voce abbastanza alta. "Andemmu a beive?" disse uno. "Nu n'ho coae" rispose l'altro "che se duman ciove femmu unn-a ciucca!" Traduco: Andiamo a bere? Non ne ho voglia, che se domani piove facciamo una sbornia!Rimasi interdetto e pur non essendo superstizioso feci i debiti scongiuri. Non piovve, anzi fu una limpida giornata di sole, sembrava primavera (per la cronaca, il lunedì ancora acqua a "scatarosci" come avrebbe detto il bravo scrittore toscano Renato Fucini). Non gliene volli.Non sapevano e non potevano sapere che il progetto di questa festa era precedente addirittura di anni, a quando cioè avevo saputo per caso che a Ceva, in provincia di Cuneo, si faceva una mostra micologica di grande rilievo. Mi ci sono recato per ben due anni (il secondo anno eravamo in otto!) non per carpire i segreti, ma apertamente chiedendo consigli, copiando i cartelli esplicativi dei funghi, gustando la polenta che servivano gli stands, osservando i negozi addobbati per la circostanza, e copiando tutto, ma proprio tutto e devo essere riconoscente agli organizzatori di Ceva per la gentile, totale disponibilità. Da allora ho cominciato la preparazione della trentina di grandi cartelli con i funghi (pittoricamente abbastanza puerili, ma che facevano "scena") tutti i cartelli delle famiglie e i cartellini dei singoli funghi ecc. Mio genero Leonardo ha disegnato simpatiche vignette e con lui ho costruito il gigantesco fungo che è diventato vecchio anche lui come me, ma che ancora, con qualche ritocco, dice la sua ed è il simbolo della festa. Ma i veri artefici del successo sono stati i baldi giovani del Comitato festeggiamenti Bassa Gattorna che baldi lo sono ancora ma anche loro hanno 23 anni in più. E qui voglio ricordare quelli che ci hanno lasciati chi tragicamente come il brillante Giorgino, chi per malattia come il sempre disponibile Bruno: sono sempre con noi! Devo riconoscenza a chi collabora in vario modo, ai micologi Michele Rosso e Marco Esposito ai quali si sono aggiunti i coniugi Lovisatti Angela e Francesco e Carlo Cappelletti del Gruppo Micologico E.Grasso di Rapallo, il sig.Paolo Pedrazzi e tutti quelli che si rendono disponibili per la ricerca dei funghi da esporre come Orietta di Roccatagliata, Vito di Gattorna, Giancarlo dei Baracchi e tutti gli altri. Ed ora un appello. Ascoltate questo vecchietto che non molla, spinto solo dal viscerale amore per la sua terra natia e per il suo paesello così vivace, così unico (pensate 1000 abitanti e oltre 60 tra esercizi commerciali e artigianali comprese banche, bar ecc.), senza interessi né diretti né indiretti che vi promette una bella giornata diversa dal solito. Potrete visitare la Mostra micologica con oltre 150 specie di funghi tra commestibili e velenosi scientificamente determinati da vari esperti, potrete vedere la Mostra di oltre 70 Piante Officinali e Medicinali dal vivo con indicazioni delle proprietà terapeutiche, del dove trovarle e cosa usare. Il CIV La Girandola di Gattorna vi offrirà la visita al POLIMUSEO composto di tre sezione: PICCOLO MUSEO DEL GIOCATTOLO (dai giochi dei nonni ai giocattoli antichi e moderni), MUSEO ETNOGRAFICO (una miniera di oggetti e attrezzi della civiltà contadina, un salto nel passato che sorprenderà i giovani e commuoverà gli anziani), il MUSEO DI CURIOSITA' NATURALISTICHE dove ci sono animali, conchiglie, minerali, modellini di funghi e tante altre curiosità. Gli amanti dell'arte potranno visitare il Santuario di N.S. della Guardia di recente magnificamente restaurato ove è possibile ammirare il magnifico trittico del 1578 che i fratelli Remondini indicano di pittore fiammingo, altri pensano sia da attribuire ad Andrea Semino, altri ancora a Giacomo Vespesiano, raffigurante S. Giacomo, titolare della chiesa, S. Bernardo e S. Antonio abate. C'è poi un grande quadro con una Crocifissione attribuita a Nicolò Barabino, il bellissimo Cristo morente sulla croce, un bronzo ad altezza naturale che qualcuno ha criticato ma che a me fa venire i brividi e infine i bellissimi affreschi di G.B. Semino. E' un'ottima occasione per fare shopping nei vari moderni negozi dove professionalità, cortesia e prezzi competitivi sono doti note da sempre. Infine, non ultimo, potrete gustare gli straordinari piatti che gli stands gastronomici vi offriranno: polenta con sugo di fungo, asado, focaccia col formaggio, frittelle di farina di castagna, e tanti altri non dimenticando che a tutti verranno offerti funghetti dolci e ballotte, le squisite castagne bollite col finocchio selvatico. Vi sembra poco? Non c'è da pensarci sopra, venite a Gattorna! Se avete aneddoti, domande o informazioni sui temi trattati o ne volete proporre altri, potete scrivermi via posta presso i recapiti del Corriere o via mail a vittorio.rosasco@fontanabuona.com


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      BUONMESE di Giansandro Rosasco - Terremotati (si nasce)

      Sto giro voglio parlare dei terremotati, non delle povere anime del centro Italia ma dei personaggetti che non perdono occasione per dimostrarsi tali. Da quella del Gr...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...