EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO monete '900 varii stati. ...
    • VENDO scarpe donna 2-6 e./cad.:...
    • VENDO vendesi biliardo carambol...
    • VENDO ikea, nisse nero nuova 5,...
    • VENDO vendo arredamento ufficio...
    • VENDO fai la tua offerta per 73...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    SCALOPPINE AL CIOCCOLATO

    Ingredienti: 400 grammi di scaloppine di vitello o di pollo; 10 grammi di burro; 40 grammi di cioccolato extra fondente; Sale q.b.Fai fondere il burro in una padella, aggiungi le scaloppine e falle cu...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualità

    01 Ottobre 2008 | in categoria/e attualita

    Le lampare, le nasse e le bianche vele: a Camogli rimane il Dragun a ricordare i fasti del borgo marinaro

    I pescatori tirano i remi in barca mentre la storica nave simbolo della città salpa per l'Argentina in omaggio agli emigrati liguri
    Le lampare, le nasse e le bianche vele: a Camogli rimane il Dragun a ricordare i fasti del borgo marinaro

    Dagli ultimi piani dei palazzi affacciati sulla passeggiata di Camogli il mare a perdita d’occhio è un compagno sin dai primi ricordi legati all’infanzia.
    Camogli è un tributo reso al mare, un anfiteatro eretto per ammirarne la smisuratezza, Camogli è un paese che nel mare ha sempre trovato la propria ragione, nella navigazione e nella pesca ha costruito la propria identità.
    Adriano è un pescatore e tramite i suoi ricordi dipinge un mondo sconosciuto ai più giovani: ”La prima volta che ho calato una lampara a braccia avevo 18 anni, ero a Sestri Ponente e andavamo per acciughine dentro lo specchio d’acqua dell’aeroporto. Io pensavo di andare più che altro a guardare. Invece eravamo in tre: uno sul chiaro, l’altro sui remi ed io: ”Cala” mi dicono e poi mi fanno salpare, quando sono arrivati gli anelli al bordo ero già morto e da li cominciava il lavoro vero e proprio. Adesso c’è il verricello e la fatica è notevolmente ridotta.”
    E il porticciolo di Camogli? ”Per iniziare, conta che 30 anni fa c’erano 6 o 7 gruppi di lampare, qui nel porto, al posto dei tavolini dei bar, c’erano 4 o 5 camion e tutta la notte c’erano persone che lavoravano in banchina. Come pesca delle mattine c’erano cinque, sei, settecento casse di pesce. A volte acciughe a volte sardine, poi ricordo gli anni dei lacerti. Una volta si pescava di più perché le barche erano più numerose, oltre alle lampare, c’erano i pescherecci, i tremaglini, i palamiti e le nasse. Intorno al mondo della pesca ruotava moltissima gente. Adesso è tutto cambiato, siamo una specie in via d’estinzione e se consideri che per uscire ci vogliono 500 euro a botta, dopo due volte che non peschi niente non ti basta un quintale di pesce per coprire le spese. Una volta la benzina ci costava 500 lire al litro”.
    Se la pesca, uno dei simboli del paese, è in declino e il tempo sembra aver ridotto Camogli ad un’ombra di quella che era, un altro simbolo della città, attraverso la navigazione, quello stimolo a cercare fortuna andando per mare, cerca di resistere al passare degli anni. Il Dragun infatti si appresta finalmente a tornare in acqua. Per chi non lo sapesse, U Dragun è l’imbarcazione a remi e a vela che dal 1968 porta in tutto il mondo la ciurma di marinai camoglini, da Venezia a Parigi, da Londra a Budapest, da New York a Strasburgo, gli appuntamenti sono stati molti, molte le regate storiche come la regata delle Repubbliche marinare nel 2000, o la traversata Atlantico – Mediterraneo che fra il 2001 ed il 2002 ha portato u Dragun da Bordeaux a Marsiglia. Purtroppo, in seguito all’ultimo restauro eseguito nel 1992 e con la successiva scomparsa del capo Ido Battistone, nel 2005 la barca andava via via deteriorandosi.
    Andrea Costa, il falegname che si è occupato dei lavori allo scafo insieme ad un nutrito gruppo di volontari, racconta del restauro ed annuncia che "U Dragun tornerà solenne come un tempo e a Novembre partirà per l’Argentina, terra di emigrati xeneises". U Dragun secondo il programma percorrerà i circa 600 Km di percorso scendendo per il Rio Paranà, partendo dalla città di Santa Fé, sino a giungere nel Rio de la Plata verso Buenos Aires, in particolare verso il quartiere Boca, luogo di approdo dei molti genovesi emigrati e dove nel 1800 arrivavano anche i brigantini di Camogli carichi di persone in cerca di una nuova vita.
    Oggi come allora in cerca di avventura, non per sopravvivenza, ma per conservare il valore delle tradizioni marinaresche che hanno reso celebre in tutto il mondo la città dei mille bianchi velieri, oggi come ieri per tenere intatta quella fitta rete di ricordi che ci lega ad un mondo che ormai non c’è più.
    E come per gli emigranti di allora e le loro valigie di cartone e come per i pescatori di una volta, silenziosi e sinceri, un lembo della nostra memoria sarà occupato da storie di marinai e terre lontane, ricchezze inesplorate e racconti esotici, il lembo di terra conficcato nel mare, una memoria che stringe a sé i ricordi che ha più preziosi.
    Fabrizio Dentini


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Disputa condominiale: come è stata risolta trasformando un NO in un sì

      La signora Lucia, assistita dal suo avvocato, chiama in mediazione il proprio Condominio nella persona del legale rappresentante e amministratore condominiale, anch’egli assistito da avvocato. Il motivo: nella riunione di luglio il Condominio (con il voto contrario di un condomino e con l’astensione della signora) ha deliberato di adibire il cortile a parcheggio. La signora si sente le...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...