EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    01 Giugno 2010 | in categoria/e attualita

    DIRITTO UTILE - I reati di ingiuria, diffamazione e calunnia

    DIRITTO UTILE  - I reati di ingiuria, diffamazione  e calunnia

    A cura dell'avv. Gabriele Trossarello Tel 0185.938009 - redazione@corfole.com

    Nell’esercizio della professione mi accorgo che la persona comune molto spesso non ha ben chiari i confini di quei comportamenti che sono reato. Tra quelli più comuni vi è sicuramente l’ingiuria. Quando si commette il reato di ingiuria? E quando si trasforma in diffamazione? Si commette il reato di ingiuria quando qualcuno offende l’onore o il decoro di una persona presente, proprio nel momento in cui l’offesa viene ad esistenza. Non è necessario che i due si trovino nello stesso luogo; pensiamo all’insulto per telefono o magari con l’invio di scritti o disegni. L’importante è che nel momento in cui l’offesa viene effettuata, l’altra persona la percepisca. Molte volte le ingiurie sono reciproche e, in tal caso, il Giudice può anche arrivare a decidere di dichiarare non punibili uno o entrambi gli offensori, magari non riuscendo con precisione a determinare chi abbia offeso per primo o chi abbia reagito alle offese. Vi è da specificare, inoltre, che non sarà punito per legge chi ha commesso l’ingiuria in uno stato di ira determinato dal fatto ingiusto altrui e subito dopo di esso. Ricordiamo, infine, che per aversi un procedimento penale per ingiuria, occorre che la persona offesa sporga querela, non trattandosi di reato perseguibile d’ufficio. La diffamazione si ha, invece, quando una persona offende la reputazione di un’altra in sua assenza ma alla presenza di più persone. La legge non punisce il parlare male di una persona se si è a tu per tu con un’altra (in questo caso si peccherà magari di cattivo gusto o cattiveria, ma non si commettono reati) ma solo se lo si fa in presenza di più persone. Non si può neppure, in linea di massima, essere scusati dalla circostanza che il fatto attribuito alla persona offesa sia vero (per esempio se una persona è un ladro, non gli si può dare del ladro pubblicamente, anche se lo è veramente). Esiste una forma di diffamazione particolare: quella a mezzo stampa, caso in cui le pene si applicano anche al direttore o vice direttore responsabile, all’editore e allo stampatore, se non hanno esercitato il controllo necessario sulle pubblicazioni. Anche nel caso della diffamazione occorre la querela di parte e vi è la non punibilità di chi abbia compiuto la diffamazione nello stato d’ira determinato da un fatto ingiusto altrui. Vediamo infine il reato di calunnia: questo è integrato dalla condotta di chi incolpa di un reato una persona pur sapendo che la stessa è del tutto innocente, ponendo a carico di questa una querela o una denuncia diretta all’autorità giudiziaria. Molte volte si parla impropriamente di calunnia con riferimento a espressioni ingiuriose o diffamanti, ma si ha calunnia solo quando si accusa una pesrona di un fatto che costituisce reato o si pongono in essere atti tali da farla sottoporre ad indagini fino a poterla portare ad una condanna definitiva. Non dimentichiamo, infine, che non c’è calunnia tutte le volte che si denuncia una persona che poi risulti innocente a seguito del giudizio, ma solo quando il calunniatore sia consapevole dell’innocenza di chi invece accusa. Se si è in buona fede, dunque, non vi è nulla da temere.


     


    I commenti dei lettori
    :

    Più di 15 anni fa ho comprato le scarpe ai miei figli, ho pagato sembra tutto la proprietaria del negozio non mi ha mai lascio scontrini fiscali, in mia insaputa ha un quaderno dove lei ha scritto che gli devo 600 euro, non soddisfatta in pubblico mi ha detto che ero una ladra. Cosa dovrei fare? GRAZIE


    :

    Tornando all' argomento che ho inviato mi ero dimenticato di dire che nonostante tutto l'inverno scorso il negoziante mi voleva far comprendere stivali tutti ingiallite con il totale di 25 euro Grazie


    Palmagi:

    Ho prestato dei soldi ad un amico che non si è rivelato tale tant'è che non riesco a recuperare il denaro. Quando provo a forzare la mano fa l'offeso, il risentito e alza anche la voce.. Dato che non risponde al telefono vorrei mandare una lettera piccante dandogli del "ladro" tra virgolette. Per questo " ladro" sono perseguibile? Una volta ho passato, per motivi di lavoro, una visita al S.I.M. (servizi igene mentale) . Domanda : Se gli metto le mani addosso perché in quel momento, sentendomi preso in giro, ho perso il controllo, posso essere scusato dal fatto che avendo passato una visita al SIM, potrei essere un soggetto psicolabile? Sperando che la presente venga presa in considerazione, ringrazio anticipatamene per la cortese attenzione prestata. P.


    Giorgio Casadio:

    Diffamazione a mezzo stampa. Certo che è punibile, ma le scappatoie lasciate all'ennesima casta sono tanti: basta virgolettare una notizia per dimostrare che "relata refero", basta un titolo seguito da un ?, basta dire che sono "rumori non confermati", ma intanto il soggetto è sp*****ato e la notizia viene presa come certa dalla massa abituata a bere gossip anzichè notizie certe e certificate.


    anonimo:

    La querela per diffamazione mezzo forum e' un resto perseguibile d'ufficio oppure può essere rimessa?
    Grazie


    anonimo:

    vabbè facile nascondersi dietro la buona fede.


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      BUONMESE di Giansandro Rosasco - Terremotati (si nasce)

      Sto giro voglio parlare dei terremotati, non delle povere anime del centro Italia ma dei personaggetti che non perdono occasione per dimostrarsi tali. Da quella del Gr...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...