EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche risc...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Tomaxelle involtini di vitello

    Ingr: ½ l di brodo, 400 gr magro di vitella tritato, 8 fettine di vitello, 50 gr di burro, una manciata di funghi secchi, 1 cucchiaio di pinoli, maggiorana, prezzemolo, sugo di pomodoro fresco,...

    A scuola vestiti da Napoleone o Ipazia? Un liceo ha usato il cosplay come metodo di studio: lo vorreste nelle nostre scuole?

    Un’idea che sarebbe lecito... copiare!Grazie a questo fenomeno i giovani stanno anche risc...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    benessere, edizione cartacea, salute, sport

    di Michela De Rosa | 04 Aprile 2013 | in categoria/e benessere edizione cartacea salute sport

    Meditando come Siddharta: dieci giorni disconnessi dal mondo, nessun contatto umano, neanche una parola

    Meditando come Siddharta: dieci giorni disconnessi dal mondo, nessun contatto umano, neanche una parolaimmagine di repertorio

    di Michela De Rosa

    Un'esperienza ai confini con la realtà. Eppure appena arrivati a casa si vorrebbe già tornarci.

    Tempo fa durante una lezione di yoga la mia maestra Emanuela mi suggerì di fare un ritiro di Vipassana e la conversazione andò più o meno così:
    - “Cos’è?”
    - “E’ una tecnica di meditazione”
    - “Ma io non ho mai meditato”
    - “Non importa. E anche se sembrerà dura, ti farà bene”
    - ”Perché dovrebbe sembrare dura?”
    - “Per 10 giorni sveglia alle 4, 14 ore di meditazione e pochi pasti, niente cena; sarai completamente isolata dal mondo, senza tv, cellulari, computer o qualsiasi altra forma di comunicazione, neanche carta o penna. Non potrai parlare con nessuno, né di giorno nè di notte. Solo 5 minuti al giorno col maestro, ma solo se hai domande da fare”
    - “Ah.”
    .
    Al che mi diede un pezzettino di carta con scritto ‘Vipassana’
    - “Cerca in internet questa parola e troverai tutte le informazioni”.


    Due anni ‘a meditare’ se partire e poi l’occasione all’ultimo minuto
    Quel foglietto è rimasto sulla mia scrivania per quasi due anni, superando indenne le consuete ‘pulizie’ che seguono ogni chiusura di Corfole, dopo aver accumulato spunti, appunti, idee e informazioni. E così un giorno, mentre fantasticavo sul sogno di una vita, ossia un viaggio in Tibet per vivere qualche mese tra i monaci buddhisti, dalla redazione si è alzata una voce: “Ma non dovevi andare a quel ritiro? Inizia da lì”.
    E così prendo quel foglietto, vado in rete e leggo le regole, che si rivelano anche più strette di quelle che già sapevo. Ce l’avrei fatta? Voglio dire per 10 giorni sveglia all’alba, semi-digiuno e soprattutto ‘totale digiuno di parole e contatti’: cavolo, vivo in una redazione, tra internet, social network, telefono.... Eppure una vocina mi diceva di andare. E che quel silenzio mi avrebbe fatto bene. Pronti via! Mi informo sulle date dei corsi e ne vedo uno in programma a breve, in un periodo per me ideale. Ma non solo non c’era posto, una lunga lista di attesa diceva che sarebbe stato impossibile sperarci. Mando comunque l’iscrizione e la disponibilità a partire anche con poco preavviso. E qui il Destino ha fatto il suo corso perché a un paio di giorni dalla partenza mi chiedono se sono interessata, che si è liberato un posto. Il tempo di mettere insieme uno striminzito trolley con tuta e maglioni e parto per Lutirano, paesino sull’Appennino Tosco-Emiliano.


    Lo schock della disconnessione dal mondo per connettersi con se stessi
    All’arrivo si ha l’ultima occasione per avere contatti con il mondo perché vanno consegnati cellulari, carta, penne e tutto quello che può ‘portarci fuori di noi’. Non vi nascondo che consegnare il cellulare sapendo che lo si riavrà dopo 10 giorni è una cosa strana, come tagliare un cordone ombelicale. Ma per quanto mi riguarda subito dopo mi sono sentita leggera... il corso non era ancora iniziato ma già faceva effetto. Il pomeriggio passa tra chiacchiere con gli altri corsisti, tanti alla prima volta ma molti anche alla seconda o più. E’ l’unica occasione di conoscenza perché dopo le spiegazioni alle 18 suona il gong: inizio del digiuno di parola. Per 10 giorni non si potrà più parlare. Con nessuno. Mai. E intendo proprio mai. Dieci giorni in compagnia esclusivamente di se stessi. Si hanno 5 minuti al giorno di incontro su appuntamento col Maestro, ma solo se si hanno domande. Per il resto, solo silenzio. E meditazione, per 14 ore al giorno. Superati i primi due giorni, quando le nostre abitudini fanno di tutto per farci tornare a casa (crisi di nostalgia o malanni, come io stessa ho sperimentato) immediatamente alla nostra mente si apre un mondo inedito.

    Cos'è Vipassana e a cosa serve
    Vipassana significa infatti “vedere le cose in profondità, come realmente sono”. E’ una antichissima tecnica di meditazione dell’India e fu riscoperta e insegnata da Siddharta il Buddha più di 2500 anni fa come pratica di auto-osservazione, un metodo scientifico che porta alla graduale purificazione della mente. Nei 10 giorni si imparano i fondamenti e si pratica per un tempo sufficiente a sperimentarne i benefici effetti e a sviluppare la concentrazione, che diventa più attenta e penetrante, pronta per essere utilizzata come strumento per esaminare accuratamente la propria natura fisica e mentale. Con questa pratica si raggiunge una capacità di introspezione così profonda da permettere di liberarsi gradualmente da tensioni mentali, condizionamenti, paure, illusioni. Si impara un’arte di vivere, con la quale cominciare a sviluppare le qualità positive naturali: amore, compassione, gioia, equanimità. Questo insegnamento non è caratterizzato da connotazioni religiose, è aperto a tutti, senza distinzioni, in quanto si basa sul principio che la sofferenza e le sue cause sono universali: nello stesso modo, la via per uscirne deve essere universale e accessibile a tutti.
    Tutti i corsi, in Italia e nel mondo, sono liberi da costi di partecipazione per evitare che gli aspetti commerciali interferiscano con la tecnica e per dare a tutti la possibilità di trarre beneficio da quest’arte di vivere.
    Se questo articolo vi ha solleticato qualcosa, conservatelo o scrivete ‘Vipassana’ su un foglietto: vi servirà al momento giusto. E magari poi fatemi sapere come è andata.  

    http://www.atala.dhamma.org
    Tel 055.804818

    Tratto da CORFOLE! del 4/2013, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


    Altre immagini collegate alla notizia:

    una parte del Centrouna parte del Centro
    Al rientro, in stazione (Faenza) con alcuni dei partecipantiAl rientro, in stazione (Faenza) con alcuni dei partecipanti

     


    I commenti dei lettori
    michela:

    Kristiela è normale avere timore. Vedrai che la tua mente farà di tutto per boicottarti anche là (nostalgia, dolori, malesseri..) perché a lei piace stare nelle sue zone di comfort. Tu guarda quello che ti accade per quello che è, un boicottaggioo appunto.
    Lasciati andare e tutto andrà bene.
    PS - visto il periodo porta maglioni, pants e calze pesanti
    Buon ritiro.


    :

    il 10, cioè fra 3 giorni sarò là. a Lutirano. ero la persona più felice del mondo ed ora invece mi sta venendo una paura inspiegabile... Ma penso sia per paura di scoprire me stessa...
    Complimenti a te per i 10 giorni e per l'articolo.
    Kristiela B.


    Luca:

    Ciao,mi chiamo Luca e parto domani per Lutirano.Faro' il ritiro dal 7 al 18 Maggio.Ho un po di paura lo ammetto,ma ho anche voglia di sperimentare qualcosa di buono.Poi ti faccio sapere.


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      BUONMESE di Giansandro Rosasco - Terremotati (si nasce)

      Sto giro voglio parlare dei terremotati, non delle povere anime del centro Italia ma dei personaggetti che non perdono occasione per dimostrarsi tali. Da quella del Gr...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...