EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • CERCO LAVORO cerco lavoro settore rist...
    • VENDO cell vodafon smart prime ...
    • VARIE cedesi avviata attività c...
    • VARIE socio per attività di res...
    • VENDO vendo lampadario in ferr...
    • VENDO vendesi biliardo carambol...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    26 Settembre 2011 | in categoria/e attualita

    Gino Garibaldi: Rivitalizzare l'entroterra ligure partendo dall'utilizzazione agraria dei terreni

    Gino Garibaldi: Rivitalizzare l'entroterra ligure partendo dall'utilizzazione agraria dei terreni

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
     

    I contenuti della proposta di legge “Nuove disposizioni in materia di utilizzazione agraria dei terreni”

    Questo l’intento della proposta del Pdl che ha come primo firmatario Gino Garibaldi. Previsti incentivi anche per gli usi non professionali, detrazioni fiscali per il recupero di fondi abbandonati, possibilità di vendita diretta dei prodotti

    Riportare gli abitanti nell’entroterra ligure che sta vivendo un lento ma inesorabile processo di abbandono, favorendo ogni attività che preveda l’utilizzo e la valorizzazione agraria della terra, gran parte della quale orami non è più sotto il controllo dell’uomo. E’ questo, in sintesi, l’intento della proposta di legge “Nuove disposizioni in materia di utilizzazione agraria dei terreni” , presentata dal Popolo della Libertà, e che ha come primo firmatario Gino Garibaldi. Per centrare l’obiettivo, la legge non può intervenire da sola, ma può contribuire a dar vita ad un quadro normativo per rivitalizzare l’entroterra ligure. Rappresenta, insomma, il primo determinante passo di un percorso tutto da disegnare. Naturalmente non si pensa prevalentemente ad un utilizzo professionale della terra, ma in particolare all’occupazione per il tempo libero, per il dopolavoro e per il periodo della pensione: centinaia di migliaia di liguri potrebbero ritrovare nelle nostre vallate un sistema di vita, a misura d’uomo, a prescindere dal lavoro.

    La Legge Per fare in modo che le vallate della Liguria diventino “appetibili” per i liguri ed anche per i non liguri secondo i firmatari della proposta di legge è necessario impostare un regime fiscale di forte favore, distinguendo per l’utilizzazione professionale e quella non professionale dei terreni.

    Incentivo fiscale all’utilizzazione non professionale dei terreni -Per i contribuenti che in modo non professionale si dedicano all’utilizzo agrario dei terreni che legittimamente possiedono, si prevede una riduzione della parte di aliquota di addizionale regionale Irpef modificabile dalla regione in conformità con la normativa statale del 10 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni di dimensione superiore a 500 metri quadrati e inferiore a 1000, del 20 per cento se l’utilizzazione è effettuata su terreni sino a 2000 metri quadrati, del 40 per cento se l’utilizzazione agraria è messa in pratica su terreni superiori a 2000 metri quadrati

    Incentivi fiscali all’utilizzazione agraria professionale dei terreni - Per chi esercita in modo professionale e continuativo l’utilizzazione agraria dei terreni, la parte di aliquota di addizionale regionale Irpef modificabile dalla Regione in conformità con la normativa statale viene ridotta del 10 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni di dimensioni superiori a 500 metri quadrati e inferiori a mille metri quadrati; del 20 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni sino a 2 mila metri quadrati; dell’40 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni sino a 5 mila metri quadrati; del 50 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni sino a10 mila metri quadrati; del 60 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni sino a 20 mila metri quadrati; del 70 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni sino a 40 mila metri quadrati; dell’80 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni sino a 70.mila metri quadrati; del 90 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni sino a 100 mila metri quadrati;i) del 100 per cento se l’utilizzazione agraria è effettuata su terreni superiori a 100 mila metri quadrati. 

    Le spese per il primo anno di utilizzazione agraria professionale di fondi precedentemente non utilizzati e legittimamente posseduti sono detraibili dall’addizionale regionale Irpef, modificabile dalla Regione in conformità con la normativa statale.Inoltre, per i soggetti passivi IRAP che beneficino delle suindicate riduzioni IRPEF l’aliquota IRAP è ridotta al minimo previsto dalla normativa statale.La proposta di legge prevede la vendita diretta di prodotti agricoli da parte di agricoltori singoli o organizzati tra loro, in deroga ad ogni programmazione o pianificazione commerciale.Chi percepisce i benefici di questa legge senza averne titolo è punito con una sanzione pecuniaria da 500 a diecimila euro a favore della Regione, fatta salva la restituzione dei benefici percepiti e fatta salva l’eventuale responsabilità penale.


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...