EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO chitarra non da bambini.....
    • VENDO vendo n.6 bicchieri birra...
    • VENDO vendo camera matrimonial...
    • VENDO vendo n. 2 lettini ortope...
    • VENDO vendo arredamento bagno n...
    • VENDO vendo scarpiera moderna a...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    31 Marzo 2011 | in categoria/e attualita

    DEPURATORI: "A RAPALLO e' UN VALORE AGGIUNTO PER LA CITTA' E VA FATTO ENTRO IL 2013" DICE PAOLO PERFIGLI.

    DEPURATORI: "A RAPALLO e' UN VALORE AGGIUNTO PER LA CITTA' E VA FATTO ENTRO IL 2013" DICE PAOLO PERFIGLI.

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

    Per il nuovo depuratore di Rapallo "l’urgenza di realizzarlo è pressante, perché è un valore aggiunto per la città e la qualità ambientale e la sua mancanza è oggetto di infrazione europea con rischio di sanzioni pesantissime e la scadenza posta è la fine del 2013, un termine indifferibile per il Ministero dell’Ambiente" ha detto l’assessore Paolo Perfigli in Consiglio Provinciale, nel dibattito sull’interpellanza del Prc, presentata dal capogruppo Gian Piero Pastorino, che chiedeva di conoscere la posizione della Provincia sulla complessa e delicata questione del nuovo impianto, le problematiche di tipo ambientale, economico, sociale sollevate, la valutazione comparativa di siti diversi e quali interventi la Provincia intenda adottare "alla luce delle proprie competenze in ordine all’approvazione dell’opera per contribuire fattivamente alla realizzazione del depuratore nei tempi previsti." Perfigli - che ha concluso il dibattito nel quale sono intervenuti anche Massimo Pernigotti (Lista Biasotti), Angelo Spanò (Verdi) e Giuseppe Nobile (Prc) - ha sottolineato che per il nuovo depuratore di Rapallo "ci sono i finanziamenti dal piano d’ambito dell’Ato per circa 32,5 milioni, somma che comprende anche l’apporto della Regione sui Fas, e c’è stato un forte impegno in questi mesi per individuare siti alternativi rispetto all’ipotesi di via Betti, dove c’è già l’impianto di pretrattamento, perché l’area è molto densamente urbanizzata e questa ipotesi ha suscitato molte critiche nella popolazione. Dopo quattro riunioni fra gli enti coinvolti e i tecnici Iren, di coordinamento e approfondimento su tutti gli aspetti fondamentali, da quelli urbanistici e paesaggistici, a quelli idraulici, alle distanze dalle abitazioni e considerando anche la richiesta del Comune di Rapallo per una soluzione sottomarina del collegamento fognario con l’impianto di pretrattamento di via Betti, l’area Ronco- ex Viacava è stata individuata come ipotesi alternativa praticabile e percorribile. Ora è assolutamente necessario e urgente decidere, fermo restando che la scelta definitiva del sito spetta al Comune, competente per territorio e per funzioni in materia urbanistica e che l’impianto, come abbiamo richiesto e stabilito con Iren sarà dotato delle tecnologie più moderne e avanzate per assicurarne la compatibilità sul territorio. La Provincia garantisce inoltre il massimo impegno per favorire la collaborazione positiva e concreta fra tutti i soggetti interessati." Gian Piero Pastorino "ferme restando le esigenze di realizzare il depuratore, per la salvaguardia e la qualità dell’ambiente e del mare, e di rispettare i tempi molto brevi e obbligati per l’opera" ha riconosciuto "l’impegno dell’assessore Perfigli in questi mesi a fare sintesi fra le varie posizioni nel complesso lavoro di individuare un sito in un’area geografica certo non facile. Gli chiediamo di ascoltare il più possibile le istanze del territorio e di individuare una soluzione diversa da quella prospettata per via Betti, con troppe e pesanti criticità, e che sia soddisfacente sotto il profilo dei costi e dell’impatto ambientale e sociale".

    Pernigotti ha detto "ringrazio l’assessore Perfigli per la disponibilità manifestata nei confronti del comprensorio e dell’amministrazione di Rapallo, a fornire spiegazioni e suggerimenti preziosi per la soluzione del problema e, pur da oppositore, gli riconosco grande trasparenza nei comportamenti, ben sapendo che comunque l’ultima parola sulla scelta del sito spetta a chi ha diretta competenza sul territorio, quindi al Comune." In sintonia con gli argomenti di Pastorino l’intervento di Nobile, mentre quello di Spanò ha preso le distanze dal depuratore di Rapallo: "sono contrario - ha detto

    al fatto che in ogni Comune si faccia un depuratore. Se a Genova se ne realizzerà uno comprensoriale unico, nell’area ex Ilva, perché non è possibile fare altrettanto a Levante, con un depuratore comprensoriale in Fontanabuona, che raccolga anche i reflui di Rapallo?"


     


    I commenti dei lettori
    Non sono ancora presenti commenti

    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...