EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • VENDO cell vodafon smart prime ...
    • VARIE cedesi avviata attività c...
    • VARIE socio per attività di res...
    • VENDO vendo lampadario in ferr...
    • VENDO vendesi biliardo carambol...
    • VENDO vendo moto honda vfr750 ...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    attualità

    01 Febbraio 2009 | in categoria/e attualita

    Formaggi locali: un mondo da scoprire tra gusto, passione e tradizione

    "Il Caseificio" di Davide Cogorno conquista il Marchio Qualità e a Genova parte il corso per degustatori
    Formaggi locali: un mondo da scoprire tra gusto, passione e tradizione

    La grande distribuzione ci ha abituati a mettere nel carrello prodotti di cui non sappiamo nulla: non ne conosciamo la storia, la produzione, gli ingredienti, le persone che vi stanno dietro, con quanta passione e con quale risultato qualitativo. Ci siamo dimenticati il gusto della conversazione col negoziante se non col produttore, di conoscere i retroscena di quei bocconi, ma anche come conservarli e consumarli al meglio. Per fortuna il nostro territorio è ricco di risorse. Lo sanno bene i clienti abituali sempre più numerosi di Davide Cogorno, che nel suo omonimo caseificio a Carasco lavora e produce formaggi unici - nel senso vero della parola: li trovate solo qui - che hanno il profumo e il gusto della genuinità, tanto da aver conquistato il “Marchio di Qualità”.
    Infatti il latte non è solo fresco e il gusto non è solo frutto di esperienza:alla base di tutto ciò c'è un rapporto minuzioso fatto di tante attenzioni tra l'allevatore e il produttore che si trasforma in fiducia tra il produttore e il cliente finale. Davide Cogorno utilizza infatti solo ingredienti controllati, sincerandosi in prima persona delle condizioni igieniche delle stalle e delle mucche, controllando di volta in volta la freschezza del latte. Questo gli ha permesso di avere una clientela soddisfatta che apprezza la genuinità di un formaggio curato con passione in tutti i passaggi della sua creazione. Qui non si mette nel carrello: qui si assaggia, si chiede, si conosce la storia di ogni formaggio, si conoscono le stagionature, si imparano le differenze, e soprattutto si apprezza la diversità non solo tra un formaggio e l’altro, ma anche dello stesso tipo, capendo che a seconda dei pascoli e delle stagioni cambia il sapore del latte e quindi del prodotto finito. Quello che per i nostri nonni era la normalità è per noi una sana e piacevole riscoperta.
    Ma attenzione ai facili inganni: come riconoscere un vero caseificio? Innanzitutto nasce in un locale indipendente di medio-grandi dimensioni (impossibile che nasca sotto un condominio), con macchinari che rispecchiano la tradizione e che vengono usati manualmente. E poi controllate che il via vai di fornitori sia per il latte fresco e non per dei semilavorati o ingredienti industriali. Concludo citando quanto accaduto durante l'intervista: è entrata una signora che non ricordava cosa avesse acquistato la volta prima da abbinare al castagnaccio e ad occhi chiusi si è lasciata consigliare dal proprietario che le ha ricordato il formaggio e come conservarlo al meglio, nonché, consigliato altri succulenti abbinamenti anche enologici in quanto serio appassionato di vini. Cosa volere di più?
    I.M.
    Per gola, per passione o per lavoro: al via il Corso di assaggiatore di formaggio
    La Delegazione di Genova dell’Onaf, Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi, comunica che anche quest’anno sta per iniziare il “Corso per Assaggiatori di Formaggi” in grado di portare un comune consumatore ad una scelta consapevole, e di formare esperti che possano valutare un prodotto caseario a 360°.
    I migliori docenti in ambito nazionale si alternano nelle 10 lezioni serali a frequenza settimanale, illustrando tecnologia casearia e tecnica di degustazione. Gli allievi saranno guidati in un percorso educativo di analisi sensoriale, tramite la degustazione di alcuni campioni e acquisiranno la capacità di compilare la scheda descrittiva Onaf, conoscere la tecnica degli abbinamenti. La preparazione di ogni allievo verrà verificata a fine corso e consentirà l’iscrizione al libro degli assaggiatori Onaf con la parifica ai Master Slow Food di 1° e 2° livello. Il corso si svolgerà nel prestigioso Hotel ASTOR **** di Genova Nervi. L’inizio del corso è previsto il 16 Febbraio, con lezioni ogni lunedì dalle ore 20.45 alle 23.00 circa. Per informazioni, Riccardo Collui: genova@onaf.it, 338.8910379


     


    I commenti dei lettori
    anonimo:

    ho letto l'articolo e ho provato. Ottimi davvero e il rapporto qualità prezzo è ottimo.


    anonimo:

    noi siamo clienti fissi di Davide, non solo i formaggi sono incredibilmente buoni, so anche cosa metto nel piatto della mia famiglia. E inoltre il rapporto qualità-prezzo è davvero ottimo. Consigliato.


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

    Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...

      Altro che luna di miele... impara a farlo! La chiamano ‘ape maia' e vi spiega tutto sulle api e il loro nettare

      Nel quartiere di Ri basso la chiamano Ape Maia. Lei è Elisabetta Gorlero e coltiva l’amore per le api: un mondo tanto affascinante quanto ricco di segreti e lei, con grande trasporto, off...

      DICIAMOCELO

      Corfole si rinnova, partecipa alla trasformazione!

      Nove anni di noi, diciannove di “giornalino rosa” e tante novità in arri...