EDIZIONE
CARTACEA
  • SFOGLIA
  • SCARICA
  • ARTICOLI
  • TEMPO LIBERO

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    IL MERCATINO DEL LEVANTE
    • IMMOBILIARE cercasi in affitto magazz...
    • VENDO confezione bigodini sigil...
    • VENDO 4 sedie di chiavari ditta...
    • VENDO nuovo!: beauty case rober...
    • VENDO enciclopedia motta (mitic...
    • VARIE cerco uova fecondato di g...

     

    Bedini Elettrodomestici

     

    Leani Ardesie

    AZIENDE DEL TERRITORIO

     

    By IDT-Midero

    UTILITÀ

    DADO FAI DA TE - Farlo in casa è facile, ed è più saporito e sano, specie per i bambini

    Se c’è una cosa bella dell’autunno sono i profumi della cucina: torna la voglia di piatti caldi e magari complessi, come zuppe, risotti, arrosti, mi...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    attualità

    31 Maggio 2011 | in categoria/e attualita

    Centauri e cavalieri: tutti ‘in sella' a pulire i sentieri. Un'iniziativa originale che è già diventata esempio

    Centauri e cavalieri: tutti ‘in sella' a pulire i sentieri. Un'iniziativa originale che è già diventata esempio

    Motociclisti ed escursionisti a cavallo: pare strano questo connubio tra persone appassionate ad attività tanto diverse tra loro, ma è invece un’unione proficua quella a cui ha dato vita Paola Marinari, consigliere comunale di Moneglia con delega al turismo e presidente del comitato ligure della Fitetrec-Ante, Federazione italiana turismo equestre. “Essendo un’assidua frequentatrice di boschi, sia a cavallo che a piedi, non ho potuto fare a meno di notare un continuo degrado dei nostri sentieri ad opera delle moto fuoristrada che avevano creato solchi profondi, peggiorati nel tempo dal dilavamento dell’acqua piovana” spiega Marinari. Una situazione di non facile soluzione, dato che la legge regionale che regolamenta la circolazione fuoristrada, prosegue, “presenta degli aspetti poco chiari, che per esempio hanno permesso a un giudice di dare ragione a un motociclista che aveva fatto ricorso per una contravvenzione fattagli dalla forestale per il transito su di un sentiero. La sentenza equiparava i sentieri alle strade comunali, assoggettandole al codice della strada e quindi solo i sindaci con ordinanze comunali possono vietare il passaggio delle moto sui sentieri: ciò significa che la forestale può multare i motociclisti che girano sui sentieri solo se hanno la targa finta, sono senza specchietto regolamentare o non hanno il casco omologato”.
    Marinari così ha deciso di tentare un’opera di mediazione con i motociclisti di Moneglia per ripristinare i sentieri, facendo leva sul loro senso di responsabilità e senso civico, ed ha avuto successo: “Hanno accolto con grande entusiasmo la mia proposta e con piccone e zappa ci siamo messi al lavoro”.
    E così si sono susseguiti diversi interventi, con l’obiettivo di proseguire nell’impresa allargando tanto la zona di intervento quanto il numero di volontari coinvolti: “Siamo partiti da una decina di motociclisti monegliesi e sestresi ma anche milanesi; loro stessi hanno poi trascinato altri e si è cominciato a parlare dell’iniziativa anche in rete”. L’obiettivo è semplice:  “Avere un occhio di riguardo per il patrimonio sentieristico, evitando i tratti in salita più delicati ed utilizzando strade sterrate già esistenti, risparmiando i sentieri”.
    Al tempo stesso si spera che gli stessi motociclisti divengano controllori, a salvaguardia del lavoro svolto. Intanto, si sta cercando di coinvolgere nell’iniziativa le amministrazioni vicine a Moneglia interessate dal problema dei sentieri, come Castiglione Chiavarese e la val di Vara. E poi si pensa a una conclusione “speciale” per questo ciclo di interventi: “Una cavalcata “mista” con moto e cavalli sui sentieri da noi ripuliti”.
    Paola Marinari è anche fautrice del “viaggio regionale a cavallo dal mare all’appennino’’, organizzato dal Comitato ligure della Fitetrec-ante e dai centri aggregati “Un cavallo per amico”, “New centro ippico Val di Vara”, il maneggio Ormeia e il centro ippico “La collina dei sogni” dal 16 al 19 giugno. Si tratta di un’escursione da Moneglia ad Albareto per arrivare, dopo una giornata attraverso i boschi di castagno su sentieri e sterrati, al santuario di Velva e quindi a Salterana. Il giorno seguente il gruppo si muoverà alla volta di Varese Ligure, percorrendo una parte dell’anello del benessere in comune di Maissana. L’arrivo è previsto nel pomeriggio a Caranza. Sabato ci sarà la tratta finale, alla volta di Albareto, dove domenica 19 si svolgerà una gara di cross country e di gimkana validi per il campionato ligure. Per tutti  i partecipanti sono previsti premi offerti dagli sponsor e particolarmente ambito è il viaggio a cavallo in Marocco.
    Francesca Vulpani
    Commenta e inoltra

    Tratto da CORFOLE! del 5/2011, con 25.000 copie gratuite: la testata più diffusa del Levante © Riproduzione vietata


    Altre immagini collegate alla notizia:


     


    I commenti dei lettori
    anonimo:

    Mi chiedo e chiedo com'è possibile che una regione come la Liguria che dovrebbe almeno provare a fare turismo ecologico tra mare ed entroterra permetta la circolazione di questi pseudo amanti della natura con le moto. Inquinano, rovinano i sentieri, mulkattiere e sono persino pericolosi considerato che nei tratti dritti transitano a forte velocità. Abito a 10 metri da una delle numerose Vie del Sale...ormai diventata una pista da trial/cross.<br />In Comuni più seri come nel ponente Finale Ligure, Noli, ecc dove veramente fanno con successo eco turismo e sport outdoor......sono persino attenti ai percorsi con le mountain bike.<br />Inutile parlare di natura, solare, energie alternative, cibo sano...e permettere a bande di idioti di scorazzare per sentieri liberamente. Ma la Forestale e i Carabinieri dove sono?? Saranno mica quelli in moto??


    Lascia il tuo commento

    *verrai automaticamente iscritto alla newsletter per ricevere mensilmente gli aggiornamenti.

    Acconsento al trattamento dei dati - dlg. 196/03
    1) CONFERIMENTO DATI / CONSENSO
    I dati conferiti attraverso l'invio della scheda, sono destinati ad essere utilizzati e trattati per i fini del servizio in oggetto.
    Il conferimento dei dati personali è facoltativo. Il conferimento e il relativo consenso sono condizioni essenziali per l'accettazione del servizio. In caso di rifiuto del consenso il servizio non sarà erogato.
    2) CONSERVAZIONE PROTEZIONE DATI
    I dati sono conservati (attraverso mezzi digitali) in una banca dati di proprietà di IDT-Midero e dei relativi Responsabili del trattamento. Tali banche dati sono organizzate e gestite secondo quanto previsto dalle vigenti normative.
    3) TRATTAMENTO DATI
    I dati sono trattati da dipendenti e/o professionisti e/o incaricati e/o collegati a e da IDT-Midero , ad eseguire le attività di gestione o a svolgere operazioni tecniche occorrenti per la miglior organizzazione informatica degli archivi.
    4) COMUNICAZIONI
    I dati potranno essere comunicati da IDT-Midero esclusivamente a soggetti suoi clienti che le abbiano conferito un incarico di ricerca e selezione ed a società proprie collegate o controllate.
    5) DIRITTI DELL'INTERESSATO
    L'art. 7 del Dlgs. n.196/2003 conferisce all'interessato l'esercizio di specifici diritti, quali ad esempio:

    - il diritto di ottenere dal titolare del trattamento dei dati la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano e la messa a disposizione dei medesimi in forma intelligibile;
    - il diritto di conoscere l'origine dei dati, la logica e le finalità su cui si basa il loro trattamento;
    - il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, come pure l'aggiornamento, la rettificazione o, qualora l'interessato vi abbia interesse, l'integrazione dei dati medesimi;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei propri dati personali ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta;
    - il diritto di opporsi in tutto o in parte al trattamento previsto ai fini di informazione commerciale o di invio di materiale pubblicitario.

    Per ciascuna richiesta di cui all'art. 7 del Dlgs n. 196/2003, può essere chiesto all'interessato, ove non risulti confermata l'esistenza di dati che lo riguardano, un contributo spese, non superiore ai costi effettivamente sopportati, secondo le modalità ed entro i limiti stabiliti dal Dlgs n.196/2003, art.10, comma 7, 8 e 9.
    I diritti riferiti ai dati personali concernenti persone decedute, possono essere esercitati da chiunque vi abbia interesse. Nell'esercizio dei diritti di cui all'art. 7, l'interessato può conferire, per iscritto, delega o procura a persone fisiche oppure ad associazioni.

    Le richieste ex art. 7 Dlgs n.196/2003 potranno essere inoltrate all'indirizzo info at corfole.com , oppure Tel/Fax 0185.938009
    USCIRE

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

    L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

    L'AIUOLA
    di Giansandro Rosasco

      Vai alla rubrica

      IL TAPPIRO D'ARDESIA

      Vai alla rubrica

      LA PAROLA AGLI ESPERTI

      DIRITTO UTILE - Servitù coattiva di acquedotto

      Fausto (nome di fantasia per motivi di privacy) ci espone la seguente vicenda. è proprietario di un terreno che confina con il fondo di Caio. Il fondo di quest’ultimo è coltivato.Caio ha chiesto a Fausto di poter far passare dei tubi di conduttura di acque sul suo terreno, al fine di poter irrigare il ...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...

      TUTTO SUL BONUS GIOVANI COPPIE

      La legge di stabilità 2016 ha introdotto, a favore delle giovani coppie, un incentivo fiscale per l’acquisto di mobili destinati all’arredo della lo...

      DICIAMOCELO

      Il sito è in fase di rinnovamento: ecco come leggere gli articoli.

      L'edizione del mese è interamente sfogliabile e scaricabile gratuitamente in PDF 1) PUOI LEGGERLO COMODAMEN...